Termocamera a infrarossi per ispezioni edili. La nuova Flir i3

Chiunque dovrebbe poter utilizzare una termocamera ad infrarossi ed il prezzo non dovrebbe rappresentare un ostacolo: coloro che operano nel mercato delle costruzioni, che progettano edifici, gli ispettori e consulenti edili, i tecnici di manutenzione degli impianti HVAC o i semplici utenti finali che desiderano ispezionare le proprie abitazioni prima e dopo i lavori di riparazione.

Seguendo questa filosofia Flir Systems ha deciso di lanciare sul mercato la nuova Flir i3, che, grazie alle economie di scala, viene proposta a un prezzo decisamente interessante: 995 €.

Capacità di misurazione della temperatura
La Flir i3 produce immagini ad infrarossi con risoluzione da 60 x 60 pixel. Questa qualità delle immagini è ideale per coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo della termografia. La Flir i3 rileva differenze di temperatura anche di soli 0,15 °C. Un puntatore al centro dell’immagine consente la lettura accurata dei valori della temperatura sull’immagine a infrarossi.

3.600 volte migliore di un pirometro a punto singolo
Un pirometro a punto singolo registra solo la temperatura di un singolo punto, mentre la Flir i3 registra un’immagine completa. La temperatura può essere misurata su ogni pixel dell’immagine. Ciò significa che utilizzare una Flir i3 equivale ad utilizzare contemporaneamente 3.600 pirometri. Se si utilizza un pirometro a punto singolo, è facile non riuscire ad individuare problemi critici. Una termocamera FLIR vi offrirà un quadro completo della situazione ed un rapporto diagnostico immediato, individuando il problema e mostrandone l’intera portata.

Flir i3: uno strumento facile da usare per le ispezioni edili
La Flir i3 memorizza le immagini in formato jpeg su una scheda SD-card rimovibile. Nell’immagine termografica sono inclusi tutti i dati di temperatura. Il software Flir QuickReport incluso consente l’analisi delle immagini ad infrarossi e la rapida creazione di report. La termocamera è compatibile anche con il più potente ed avanzato software Flir Reporter.

Termocamere a infrarossi
Le termocamere a infrarossi vengono progettate con sensori speciali che consentono di “vedere” l’energia termica emessa da un oggetto.
Tale energia a infrarossi (o termica) è una forma di luce invisibile all’occhio umano a causa della sua lunghezza d’onda che è troppo lunga per essere rilevata. È la parte dello spettro elettromagnetico che percepiamo come calore.

L’infrarosso permette di individuare ciò che i nostri occhi non riescono a vedere. Le termocamere a infrarossi mostrano, attraverso la produzione di immagini, il calore emesso dalle radiazioni all’infrarosso. Basandosi sulle differenze di temperatura fra gli oggetti, la termocamera produce un’immagine chiara.

È quindi uno strumento utile per eseguire ispezioni nell’ambito dell’edilizia, della manutenzione predittiva, della Ricerca & Sviluppo e dell’automazione. Una termocamera permette inoltre di “vedere” in totale oscurità, nel buio della notte, attraverso la nebbia, da una certa distanza, attraverso il fumo.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico