Sottofondo ad alte prestazioni. Il cantiere per la nuova Authority alimentare di Parma

A Parma è in corso di realizzazione la nuova sede dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Le alte prestazioni tecnologiche e di isolamento termoacustico sono il fiore all’occhiello dell’edificio, a partire dall’utilizzo di materiali costruttivi ad elevato contenuto tecnico come il Lecamix Forte di Laterlite nella versione Professional. Nel presente articolo presentiamo nel dettaglio la realizzazione dei sottofondi.

Un prisma a base triangolare da 11 piani fuori terra e un’altezza di 62 metri: questi i numeri e le dimensioni per la nuova sede dell’EFSA (European Food Security Authority), l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare , che sta sorgendo a Parma.
La chiusura dei cantieri è prevista a inizio di quest’anno. Il costo complessivo sarà di 40 milioni di euro. L’edificio si estende su 11.000 m2 di superficie utile e altrettanti di verde, per 450 impiegati.

La struttura sarà caratterizzata da una dotazione di sistemi impiantistici e di produzione e gestione di energia da fonti rinnovabili che renderanno il complesso energeticamente autosufficiente (impianto geotermico, pannelli fotovoltaici e solari e sfruttamento del teleriscaldamento).

La riqualificazione della viabilità locale consentirà al nuovo complesso la piena integrazione con la città e le aree limitrofe. Il parco coprirà un’area da 18.000 m2 dei quali 7.000 per l’Authority e i rimanenti al servizio del quartiere Pablo. Di questi, 6.000 saranno attrezzati e al servizio della comunità, con la dotazione di strutture sportive, una pista ciclabile e un parcheggio pubblico interrato da 120 posti.

Realizzazione dei sottofondi e prodotti impiegati
Per la realizzazione dei sottofondi su circa 14.000 m2 sono stati forniti 1.400 m3 di Lecamix Forte nella versione Professional di Laterlite. Il prodotto è un premiscelato leggero e isolante per massetti a ritiro e asciugatura controllati, e nella versione Professional è il prodotto specifico per la posa con pompaggio e la lisciatura meccanizzata.

La principale caratteristica del prodotto è la leggerezza (in opera pesa circa 1.050 kg/m3, la metà di un impasto tradizionale di sabbia e cemento). Il premiscelato è pronto da impastare con l’aggiunta di sola acqua, consente di realizzare massetti di finitura su superfici estese senza l’utilizzo di reti e/o giunti di contrazione.

Per quanto riguarda l’isolamento termico, il coefficiente di conducibilità termica certificato l è pari a 0,258 W/mK; quindi con 8 cm di Lecamix Forte il sottofondo bistrato in divisori orizzontali interpiano è isolato a norma di legge termica.

Per il cantiere oggetto del presente articolo, Lecamix Forte Professional è stato scelto come strato intermedio leggero e isolante all’interno di varie tipologie di stratigrafie: prevalentemente svolgerà il compito di materiale per la rasatura degli impianti con uno strato dello spessore di circa 7-8 cm, su cui verranno poi posati il materassino fonoisolante e il massetto definitivo da 5 cm per l’incollaggio del pavimento.

Protezione degli impianti alle sollecitazioni di cantiere
Grazie alle elevate prestazioni di resistenza alla compressione, nella fase cantieristica garantisce agli impianti posati sul solaio protezione dalle sollecitazioni delle lavorazioni successive, talvolta più importanti dei carichi di servizio che graveranno sul manufatto una volta che la struttura entrerà in funzione.

Laterlite ha curato direttamente lo studio di fattibilità a livello cantieristico per la consegna, movimentazione e installazione del prodotto. Ha prodotto e fornito il materiale, coordinato e programmato le tempistiche d’intervento nel rispetto delle esigenze complessive del committente, curando il controllo della qualità del processo (filiera produzione-installazione). Dalla fine di luglio alla prima metà di novembre sono stati consegnati e posati circa 750 m3 di Lecamix Forte Professional, pari a circa la metà circa del quantitativo previsto per l’intera realizzazione.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico