Sottofondi per la posa di pavimentazioni in bioedilizia. Il legante LA 20 Villaga Calce

Tra i prodotti per la realizzazione di sottofondi e massetti dell’azienda veneta Villaga Calce, il legante LA 20 può essere impiegato per la creazione in interni di massetti tradizionali di classe C25 grazie al particolare solfato con cui è costituito, l’anidrite naturale. Il massetto realizzato con questo legante tende ad avere un’umidità residua molto più bassa di quelli realizzati con altri leganti ed è per questo indicato per la successiva posa di pavimenti in legno, vinilici, linoleum, moquette, piastrelle e ceramiche. Grazie alla buona conducibilità termica, è anche indicato per essere applicato su pannelli radianti a pavimento.

LA 20 è un prodotto certificato per la Bioedilizia da ANAB-ICEA ed è conforme alla norma UNI EN 13813.
Poiché il prodotto ha un coefficiente di dilatazione termica pari a 0,008 mm/mk, che è circa la metà di quello del cemento, utilizzando aggregati calcarei debitamente selezionati è possibile realizzare un massetto tradizionale bioedile senza rete di armatura.

Lavorazione e avvertenze
Il legante, con la sola aggiunta di sabbia da massetti, viene miscelato e inumidito per due minuti; viene steso con una consistenza tipo “terra umida”. Grazie alla medio-rapida capacità di essiccazione, il massetto è praticabile già dopo pochi giorni, avendo cura di spazzolarne la superficie con una scopa di plastica, non appena risulti calpestabile.

La dilatazione ed il ritiro del legante LA-20 nel composto “terra umida” consentono la posa di pavimenti in grandi superfici, fino a 200/250 m2 in ambienti unici senza soluzione di continuità su impianto radiante.
La miscela legante-sabbia deve essere impastata con sola acqua escludendo qualsiasi additivazione.

Il produttore sconsiglia l’applicazione all’esterno e/o su supporti soggetti a umidità di risalita e/o dilavamento.
Il prodotto è lavorabile nell’intervallo di temperatura +5 °C – +30 °C.

In caso di risalita di vapore dal basso, devono essere presi adeguati provvedimenti di protezione (barriera al vapore). Nel caso di riscaldamento a pannelli radianti, la posizione e la quantità dei giunti di dilatazione dipendono dalla pianta, dal tipo di circuito di riscaldamento e dal rivestimento di superficie.

Caratteristiche tecniche del prodotto
– Classe resistenza: EN 13813, CA-C25-F4
– Granulometria: 0 – 0,8 mm
– Resistenza a compressione: ≥ 25 N/mm2 C25
– Resistenza a flessione: ≥ 4 N/mm2 F4
– Conducibilità termica: 1,39 W/m°K
– Coefficiente di dilatazione termica: 0,008 MM/M°K
– Ritiro idraulico: 0,04 mm/ml
– Acqua d’impasto (variabile in funzione del tipo di inerte utilizzato): ca. 8%
– Tempo di lavorazione (dopo la miscelazione): ca. 60 – 90 minuti
– Pedonabilità (a 20° C): dopo 2 – 3 giorni

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico