Snaidero presenta Skyline, la cucina 2.0 per piccoli e grandi spazi

Frutto del lavoro degli architetti Lucci e Orlandini, Skyline 2.0 è un progetto di restyling di uno dei modelli icona della collezione Snaidero: una cucina che si pone l’obiettivo di rendersi adatta ai piccoli spazi come ai grandi.

 

Insomma un sistema versatile che segue tre direttive: ergonomia, design e tecnologia.


Il progetto
Alla base del restyling dei due architetti Lucci e Orlandini, la volontà di confermare l’idea ispiratrice del progetto, secondo la quale il design deve essere concepito per l’uomo nella sua interezza, rispondendo sia ad aspettative emozionali sia, soprattutto funzionali e di praticità.

 

Snaidero presenta Skyline, la cucina 2.0 per piccoli e grandi spazi

 

Skyline 2.0 è dunque un progetto “fuori dagli schemi” convenzionali, svincolata dalla griglia compositiva dei moduli, capace di evidenziare, anche su superfici complessivamente ridotte, l’uso intelligente dello spazio, sia in orizzontale sia in verticale.


Il Piano di lavoro

Snaidero presenta Skyline, la cucina 2.0 per piccoli e grandi spazi

 

Il piano di lavoro, modernizzato nel disegno della sagomatura, conferma la sua flessibilità, percorrendo con un disegno morbido e continuo tutta la cucina, e creando un gioco di concavità e convessità che favorisce un utilizzo ergonomico della zona operativa, con il vantaggio di una maggiore valorizzazione dello spazio operativo.


A parità di dimensioni i piani sagomati di Skyline 2.0 consentono, infatti, di guadagnare maggiore spazio operativo rispetto ai piani lineari.
Grazie ad un articolato processo di lavorazione industriale, il cliente finale può disegnare a propria scelta la sagomatura del piano di lavoro: dal punto di vista industriale Snaidero è in grado realizzare qualsiasi tipologia di forma o di disegno, adattandosi perfettamente alle più ricercate esigenze legate agli spazi o alle abitudini domestiche.


Lo spazio sfruttato in altezza
Il progetto si rinnova anche in altezza: le esigenze di maggiore spazio di contenimento e le sempre meno infrequenti contaminazioni verso il living, hanno infatti indotto gli architetti a proporre il progetto ad una nuova altezza arrivando a definire una zona operativa che raddoppia il proprio spazio con due mensole soprapiano da cui è stato ricavato un pratico vano per alloggiare gli utensili domestici, consentendo di avere sempre tutto a portata di mano.

 

I gesti e gli spazi sono agevolati oltre che dal piano di lavoro sagomato, anche dalle due mensole soprapiano lineari e curve, con illuminazione a led integrata, al girello angolare portaoggetti con due ripiani in cristallo, e alle basi sporgenti, anch’esse attrezzate con mensoline portaoggetti.


Il progetto luce
Le mensole della zona operativa integrano una nuova soluzione luce realizzata con barre a misura multi LED semi-incassate, che offrono una luce morbida con effetto “lama di luce” ed ad inclinazione verso l’interno, per evitare la fastidiosa luce diretta agli occhi e garantire, allo stesso tempo, un’illuminazione diffusa e continua della zona operativa.


Progetto versatile
La personalizzazione rappresenta il valore distintivo del progetto Skyline 2.0, cucina in cui tutte le combinazioni sono possibili, di composizione, dimensioni e materiali. Oltre 100 finiture disponibili, per un dinamismo estetico e funzionale capace di assecondare e valorizzare la creatività di chi lo usa.

 

Tutto è personalizzabile: le ante, i piani e soprattutto le mensole che racchiudono cromaticamente il progetto con un segno grafico distintivo ed immediatamente riconoscibile.

Snaidero presenta Skyline, la cucina 2.0 per piccoli e grandi spazi

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico