Sinergo nuovi transpallet e stoccatori di Linde Material Handling

Linde Material Handling propone una gamma di sette nuovi carrelli. I tre transpallet elettrici T16, T18 e T20 con portate rispettivamente di 1.6, 1.8 e 2.0 t, e i quattro stoccatori L10B, L10, L12 e L12i con portata di 1.0 e 1.2 t

Realizzati per la movimentazione in accompagnamento all’interno di magazzini, i nuovi modelli combinano le innovazioni tecnologiche in un telaio compatto e in un nuovo timone. In funzione dell’applicazione richiesta, questi carrelli possono raggiungere fino al 6% in più in produttività, mentre allo stesso tempo si può registrare una diminuzione di consumo energetico pari al 20%.
Il nome “Sinergo” (Sicurezza Innovazione Ergonomia) sottolinea l’interazione tra uomo e macchina: il chiaro obiettivo è di alleggerire il carico di lavoro per l’operatore e, quindi, quello di incrementare ulteriormente la produttività e la sicurezza delle persone all’interno dei magazzini.
I progettisti hanno prestato particolare attenzione ai compiti chiave del transpallet e dello stoccatore: carico e scarico utilizzando rampe, trasferimento di carichi all’interno e lo stoccaggio.

La sicurezza innanzitutto
Tra le varie caratteristiche, nuove e già collaudate, la sicurezza rappresenta sicuramente un elemento chiave. Un sistema che regola la velocità di marcia in funzione della posizione del timone caratterizza i nuovi carrelli. Un potenziometro misura l’angolo tra il timone e il telaio e regola automaticamente la velocità di traslazione secondo l’andatura dell’operatore.
Ciò garantisce un ulteriore grado di sicurezza, in modo particolare durante il trasporto delle merci nelle corsie del magazzino.

Caratteristiche tecniche
Tra le caratteristiche di queste attrezzature, peraltro già presenti anche su altri prodotti Linde, si segnalano:
– il lungo timone, con un basso punto di aggancio al timone in modo da mantenere l’operatore a una distanza conveniente dal carrello e per facilitare le manovre in spazi ristretti grazie all’efficace effetto leva;
– la nuova funzione di marcia lenta offre all’operatore un ulteriore supporto. Il comando di marcia lenta consente all’operatore di azionare il carrello a una velocità ridotta anche con il timone in posizione verticale;
– la testa del timone conserva la sue caratteristiche, design arrotondato che garantisce una protezione avvolgente per le mani dell’operatore;
– Il comando elettronico delle funzioni del montante (chiamato OptiLift: l’operatore può trasferire, in modo delicato e preciso, il carico a/da aree di stoccaggio utilizzando le farfalle collocate sulla testa del timone.

Elevate prestazioni
Un potente motore AC con effetto booster garantisce la potenza necessaria per i movimenti del transpallet e dello stoccatore. L’effetto booster fornisce al motore una coppia supplementare alle basse velocità per consentire la movimentazione del carrello senza sforzi su rampe ripide e su pavimentazioni irregolari, senza incertezze. La massima velocità dei carrelli è di 6 km/h con/senza carico. Le principali prestazioni, come accelerazione e frenatura, possono essere regolate e, quindi, modificate in qualsiasi momento dai tecnici del service. Ciò è molto importante in quanto i requisiti possono variare in modo considerevole tenendo conto delle differenti applicazioni di un carrello.
Elevate portate residue offrono all’operatore un ulteriore vantaggio. La funzione di rallentamento discesa che decelera le forche automaticamente prima raggiungano il suolo, protegge il carico da urti indesiderati. Allo stesso tempo, il sollevamento iniziale integrato sullo stoccatore L12i conferisce un ulteriore grande livello di flessibilità. Il modello L12i può facilitare il lavoro sulle rampe convenzionali,su pavimentazioni irregolari grazie alla possibilità di sollevare le razze delle ruote.

Una nuova classe nel comfort
La testa del timone ergonomica rappresenta un elemento fondamentale sui questi nuovi transpallet e stoccatori. Tutte le funzioni importanti sono integrate nella testa del timone -alcune hanno un doppio comando: ciò significa che il carrello può essere azionato senza sforzo con entrambe le mani. La lunghezza totale del transpallet è stata ridotta dell’8% per incrementare ulteriormente la manovrabilità in spazi ristretti (zone di carico). Sugli stoccatori, il montante è stato integrato nel telaio, rendendo questo modello sensibilmente più corto. Se il carrellista abbassa troppo il timone, viene avvisato. L’operatore può sentire l’intervento del freno ed agire di conseguenza. Se l’operatore rilascia improvvisamente il timone, un cilindro idraulico rallenta il timone delicatamente prima del fine corsa in posizione verticale. Ampi vani porta-oggetti integrati nella copertura batteria assicurano supporti operativi supplementari: pellicola per filmatura dei carichi, penne e documenti possono essere posizionati qui per un immediato utilizzo. Per lo stoccaggio la visibilità attraverso il montante rappresenta un “plus”. L’ampia distanza tra i profili del montante assicura all’operatore una buona visibilità durante il posizionamento ed il prelievo di carichi su scaffalature.

Affidabilità
A tutela dei componenti interni è stato sviluppato un robusto telaio in acciaio. Un innovativo materiale (Exxtral), robusto e duraturo, in grado di proteggere il carrello dalle deformazioni, è stato scelto per la copertura del motore e della batteria. Il timone e la testa del timone sono stati realizzati in Grivory, robusto e leggero. Le punte delle forche sono state costruite in una fusione di acciaio, in modo da essere notevolmente resistenti.

Manutenzione
Con un display che indica la capacità della batteria, lo stato operativo, gli interventi di manutenzione e le ore di esercizio, l’utilizzatore ha lo stato della macchina sempre sotto controllo. Gli interventi di manutenzione possono essere effettuati tramite connessione CAN bus —grazie alla quale tutti i dati del carrello possono essere richiamati e trasferiti su un PC portatile— e grazie alla disposizione facilmente accessibile di tutti i componenti. Il motore AC è esente da manutenzione
Sul transpallet, la batteria può essere rimossa e sostituita verticalmente utilizzando un gancio oppure lateralmente impiegando una rulliera. L’accesso al carrello è gestito tramite codice PIN o tradizionale chiave.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico