Sicurezza dei portoni a scorrimento. Le barriere a infrarossi Hörmann

La norma UNI EN impone che un portone a scorrimento rapido, durante la chiusura, sia estremamente sicuro e non corra il rischio di ferire o danneggiare persone e merci. Solitamente, un sensore sensibile alla pressione, posizionato nella parte inferiore del portone – la cosiddetta costola di sicurezza – reagisce immediatamente al contatto. Ancora più sicura è però una barriera a raggi infrarossi in grado di riconoscere gli ostacoli ben prima del contatto nonché di rendere le porte a scorrimento rapido ancora più affidabili. Entrambe le ragioni hanno spinto Hörmann, leader nelle chiusure industriali, ad equipaggiare di serie i portoni proposti con una barriera a raggi infrarossi.

 

Soprattutto nei portoni a scorrimento rapido di grandi dimensioni, la qualità, la sicurezza e l’affidabilità sono caratteristiche imprescindibili: solo una chiusura altamente performante, dopo il passaggio di un veicolo di trasporto, riduce in maniera sostanziale le correnti d’aria e contribuisce a risparmiare energia in termini di riscaldamento. Diversamente da altri dispositivi di sicurezza, la nuova barriera a raggi infrarossi Hörmann è integrata nel telaio, impedisce danni derivati da collisioni ed è protetta contro gli spruzzi d’acqua (può quindi essere pulita con apparecchi ad alta pressione).

 

Un’ulteriore peculiarità costruttiva dei portoni a scorrimento rapido Hörmann contribuisce a migliorarne l’impiego in molti settori: un sensore radio nel profilo a pavimento SoftEdge avverte quando, ad esempio, un carrello elevatore si scontra contro il manto ed il profilo SoftEdge viene spinto fuori dalle guide. La motorizzazione si arresta immediatamente. Grazie al radio interruttore anti-collisione, anch’esso protetto contro gli spruzzi d’acqua, non solo la guida può essere pulita facilmente, ma anche il manto, consentendo così un funzionamento più affidabile, per esempio in ambienti molto polverosi.

 

Le soluzioni tradizionali trasmettono il segnale di pericolo di collisione tramite infrarossi o cavo spiralato. Quest’ultimo potrebbe essere investito dai veicoli di trasporto e strappato. Nella soluzione ad infrarossi invece, il trasmettitore ed il ricevitore possono sporcarsi facilmente con il passare del tempo e disturbare il funzionamento del portone.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico