Sicurezza antincendio e coperture – I nuovi Point Shed Tecnocupole

È stato inaugurato lo scorso 4 giugno il nuovo centro commerciale “Le Maioliche” di Faenza, per il quale l’impresa ITER- Cooperativa Ravennate Interventi sul Territorio ha incaricato l’azienda Tecnocupole Pancaldi della fornitura e della posa degli evacuatori di fumo e calore e di soluzioni personalizzate per la copertura a shed.

Presentiamo in particolare un nuovo prodotto Point Shed, di dimensioni 100×100 cm, appositamente progettato per questa realizzazione.

La struttura
Il complesso sorge in una posizione strategica, vicino al casello autostradale dell’A14, all’interno di un’area di 200.000 mq, di cui 53.000 destinati a spazi verdi. Composto da tre edifici: uno principale, comprendente un ipermercato di 5.900 mq, e due più piccoli, che ospiteranno negozi di media superficie, per un investimento totale di 80 milioni di euro.

La realizzazione
La sinergia tra ITER e Tecnocupole Pancaldi ha portato allo sviluppo di un nuovo prodotto: Point Shed, di dimensioni 100×100 cm, appositamente progettato e realizzato per il centro commerciale di Faenza. La sua conformazione permette di ottenere sempre la migliore esposizione ai raggi solari e di gestire l’irraggiamento all’interno dei locali senza dover ricorrere a schermature aggiuntive.

Questa soluzione rappresenta un’importante risultato, nata dalla condivisione delle competenze e dall’impegno costante della nostra azienda in Ricerca e Sviluppo”, dichiara Laura Pancaldi, amministratore delegato di Tecnocupole Pancaldi. “La nostra azienda, data la validità della soluzione, ha deciso di proporla a tutti gli operatori del mercato, per soddisfare la richiesta di maggiore flessibilità applicativa dei sistemi di copertura a shed”.

L’azienda emiliana ha inoltre fornito e posato, nell’ipermercato e nei negozi di medie superfici: 860 ml di sistemi per la copertura a shed Kappashed, di cui 67 con evacuatori di fumo e calore Free Smoke e 205 dotati di aperture elettriche, 731 Point Shed, 83 evacuatori di fumo e calore verticali, 20 box ad azoto e 2.800 ml di impianto per consentire l’attivazione remota delle aperture dei dispositivi. Nella zona delle gallerie e delle piazze, l’Azienda ha montato 67 Free Smoke V sulle finestre laterali delle gallerie, per i quali è stato eseguito un iter certificativo specifico, 7 box ad azoto e 755 ml di impianto.

L’installazione di Kappashed, che è costituito da pannelli metallici coibentati retti, profili strutturali in alluminio estruso e tamponamenti di facciata in policarbonato alveolare, ha permesso l’alloggiamento, sul tetto dell’ipermercato, di un impianto fotovoltaico integrato, in grado di produrre fino a 300 kW di energia elettrica, utilizzata per il fabbisogno del centro commerciale.

I Point Shed
Ideali per coperture di forme e dimensioni irregolari, i Point Shed installati presso il centro commerciale faentino sono composti da un pannello metallico coibentato, utilizzato sia per la chiusura retrostante che per i timpani di testata, una finestratura realizzata con profili specifici in alluminio anodizzato argento, un tamponamento in lastra di policarbonato alveolare pluriparete e lattonerie di base e di colmo sagomate, in lamiera di acciaio preverniciato bianco. Montati su basamento di rialzo, sono accessoriati con griglia anti-intrusione e, come tutti i sistemi di copertura realizzati da Tecnocupole Pancaldi, garantiscono un uso funzionale della luce naturale, assicurando una migliore gestione dei consumi di energia elettrica (per cui si calcola un risparmio tra il 30% ed il 50%).

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico