Serramenti: il dilemma del costo della posa in opera

La chiarezza e le corrette informazioni nella compravendita di serramenti, in cui è compresa la posa in opera, non sono sempre assodate, anzi molto spesso si riscontra una scarsa comunicazione e comprensione degli aspetti tecnici in particolare legati alla posa.
E in mancanza di migliori informazioni prevale la ricerca del miglior prezzo. Tuttavia se tale miglior prezzo è ottenuto rinunciando ad aspetti tecnico costruttivi fondamentali, gli inconvenienti successivi superano di gran lunga il valore del presunto risparmio.

Riceviamo dal sito posadelserramento.it la seguente lettera di un lettore, in cui descrive i disagi conseguenti a una posa errata dei serramenti: “A marzo 2009 decidiamo di sostituire tutti gli infissi della nostra abitazione a schiera (costruita all’inizio degli anni Novanti). Dopo mesi di studio/ricerche/preventivi, scegliamo gli infissi in PVC di una nota marca austriaca leader di mercato. Fra l’altro scegliamo un ottimo profilo con triplo vetro. Ebbene durante il freddo inverno 2009/2010 cominciano a manifestarsi i problemi: baffi neri ai lati delle cornici di rifinitura interna mi costringono a ripassare/sigillare con silicone bianco (internamente ed esternamente) tutti i punti di giunzione muro/infisso!!) spifferi dalla fessura dell’arrotolatore cinghia tapparella incassato nel montante in PVC della finestra: ho provato a smontare alcuni arrotolatori … e riempire lo spazio libero (che permette il passaggio di un cannone d’aria fredda) con schiuma poliuretanica)!!!
Il problema è che ho 17 arrotolatori da sistemare per cui impiegherei una vita a sistemarli tutti! Avete qualche consigli su come possa intervenire più facilmente per eliminare o almeno limitare l’ingresso/uscita d’aria?
Grazie Andrea

La risposta è di Samuele Broglio, presidente di Confartigianato Legno
Purtroppo non vi è alcun modo per ovviare al problema, se non quello di risigillare tutti i fori di passaggio utilizzando i materiali idonei, ossia i siliconi per bloccare le piccole infiltrazioni e le schiume poliuretaniche per il riempimento delle cavità di maggior dimensione. La verità è che spesso le prestazioni di un buon prodotto vengono vanificate da una posa in opera non idonea, ottenendo così il risultato di scontentare il cliente, e questo di solito avviene perché si tende a mantenere basso il costo dell’installazione in quanto si ritiene che il cliente non accetterebbe un elevato costo di posa. Nella maggior parte dei casi questa visione non è sbagliata, in quanto il cliente solitamente sottovaluta la complessità intrinseca delle operazioni di installazione,che dalla maggior parte delle persone è vista come un semplice fissaggio a muro di un oggetto. Comprendo il suo disagio, ma considerando che i tempi di sigillatura degli arrotolatori oggetto della sua domanda sarebbero stati approssimativamente gli stessi anche per un professionista, si immagina quanto sarebbe venuta a costare la sua posa in opera? È proprio sicuro che, senza avere avuto l’esperienza negativa che ha avuto, non avrebbe protestato se le fosse stato presentato un conteggio sicuramente molto più corposo di quello che a suo tempo si è trovato a saldare?”

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *