Rivelazione fughe di gas, il nuovo sistema Multigate di Seitron

Versatilità, affidabilità e modularità. Con queste caratteristiche Seitron lancia nel mercato della rivelazione gas in ambito industriale una nuova gamma. Multigate, infatti, è la soluzione introdotta dall’azienda veneta per monitorare la concentrazione di metano, GPL, monossido di carbonio, gas esplosivi e velenosi.  Ideale per parcheggi sotterranei o coperti e per edifici a uso industriale e commerciale, la novità di casa Seitron può arrivare a monitorare una superficie fino a 5/6000 mq. Questo è possibile grazie a diversi dispositivi – fino a un massimo di 32 trasmettitori – che, integrati insieme, garantiscono la massima sicurezza contro le fughe di gas.

 

Un’architettura per migliorare la sicurezza
Con Multigate, Seitron introduce nel mondo della sicurezza in ambito industriale con una proposta innovativa. L’azienda, infatti, ha sviluppato un’architettura di prodotto che va oltre il singolo dispositivo grazie all’integrazione di più elementi. Obiettivo: avere strumenti che “parlano “ la stessa lingua e quindi aumentare l’efficienza.

 

Multigate è basato su un’unità centrale e dispositivi di monitoraggio SX. A questi si aggiungono i moduli ausiliari che potenziano ulteriormente le funzionalità. La centralina comunica con i rivelatori attraverso il protocollo S-bus. Nel caso quindi i sensori misurino una concentrazione superiore alle soglie di sicurezza impostate, Multigate lancia l’allarme attraverso 4 relè di uscita (1 di preallarme, 2 di allarme e 1 di segnalazione guasto).

 

Particolare attenzione è stata posta, inoltre, all’interfaccia utente. Seitron, infatti, dà la possibilità di modificare e monitorare Multigate direttamente dalla centralina oppure collegandosi a un PC, sia in locale sia da remoto. Questo permette di avere sempre sotto controllo il suo funzionamento e di archiviare lo storico degli allarmi, anche senza un monitoraggio attivo: l’unità centrale, infatti, registra in automatico tutte le attività.

 

Un controllo modulare per ogni tipo di gas
La rivelazione dei gas é garantita da speciali trasmettitori, disponibili in due versioni. Il modello SX – adatto per zone non ATEX e costruito in materiale plastico speciale con protezione IP54. Questa gamma monta sensori catalitici, precalibrati e sostituibili in campo. Ciò significa cambiare solo il sensore e non l’intero trasmettitore: un beneficio concreto per i costi di gestione. In alternativa, sono disponibili anche trasmettitori SX2, alloggiati in contenitori di metallo con modo di protezione ATEX Ex d.

 

Multigate, inoltre, offre la possibilità di collegare anche altri moduli ausiliari che aumentano le potenzialità del sistema. Attraverso il bus, infatti, è possibile acquisire ingressi digitali da impianti antincendio, comandare l’apertura e la chiusura di porte o cancelli, accendere e spegnere l’illuminazione.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico