Ristrutturazione. Sistemi radianti Rehau ad alta efficienza energetica

Da anni attiva nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni per il massimo risparmio energetico e comfort abitativo, Rehau mette la propria ampia gamma di sistemi di riscaldamento/raffrescamento radiante al servizio di progettisti, architetti ed aziende specializzate nell’ambito delle ristrutturazioni edilizie, consentendo di trasformare vecchie abitazioni in edifici sostenibili. Grazie alla varietà dei sistemi di posa ad alla flessibilità offerta da queste soluzioni integrate, i sistemi tecnicamente avanzati di Rehau consentono di regolare in modo efficiente la temperatura negli edifici, abbattere le emissioni di CO2 e garantire una climatizzazione degli ambienti fine ed omogenea, per il massimo comfort abitativo.

 

Il tema della riqualificazione energetica degli edifici sta assumendo un ruolo sempre più importante nel mercato delle costruzioni, soprattutto alla luce dei nuovi obiettivi sanciti dal Protocollo di Kyoto e dall’Unione Europea per il 2020. Rehau propone soluzioni adatte alle ristrutturazioni degli edifici residenziali, capaci di soddisfare requisiti energetici e specifici riguardanti l’altezza della struttura, le sue caratteristiche statiche e i tempi di posa in opera. Indipendentemente dal sistema adottato, dal montaggio a pavimento a quello a parete e a soffitto, dai sistemi di riscaldamento e raffrescamento a quelli con costruzione a umido e a secco, tutti i componenti Rehau possono essere installati in modo semplice e veloce e garantiscono i massimi livelli di qualità e sicurezza.

 

Pavimenti allo stato grezzo e vecchi pavimenti piastrellati/in cemento
Per l’installazione di un sistema radiante a pavimento in ambito di ristrutturazione, Rehau offre molteplici soluzioni, accomunate dalla massima rapidità e flessibilità di posa. Nel caso di pavimenti allo stato grezzo, con spessori disponibili per la posa uguali o superiori a 7 cm, il pannello sagomato Varionova e il sistema Tacker consentono un’ottimale combinazione tra isolamento termico ed acustico.  In caso di pavimenti portanti piastrellati o non, invece, i sistemi per ristrutturazioni Varionova senza isolamento e sistema a binario con tubazione Ø 10, offrono la possibilità di combinarsi con massetti autolivellanti (spessore disponibile per la posa a partire da 25mm – sistema con tubazione 10 – incluso strato di compensazione). Infine, quando il pavimento esistente ha una portanza ridotta, ad esempio in presenza di soffitti con travi in legno, è da preferire un sistema di riscaldamento/raffrescamento a secco, che richiede uno spessore disponibile per la posa a partire da 43 mm, incluso l’elemento del pavimento a secco (Fermacell), e che consente una buona distribuzione del calore e del fresco, grazie alle lamelle a conduzione termica in alluminio.

 

Pareti massicce e mansarde 
Laddove non è possibile installare un sistema di riscaldamento a pavimento oppure se quest’ultimo, da solo, non è in grado di coprire il fabbisogno termico richiesto, il riscaldamento/raffrescamento a parete Rehau può essere installato rispettivamente come unico sistema oppure come sistema integrativo. Nella versione con costruzione a umido, richiede uno spessore disponibile per la posa di 14 mm in aggiunta allo strato di intonaco ed assicura un’elevata flessibilità, anche in locali dalla forma irregolare; in quella a secco, uno spessore disponibile per la posa di 15 mm, in aggiunta alla sottostruttura (metallica o in legno).

 

Soffitti e mansarde
I sistemi di riscaldamento/raffrescamento a soffitto con costruzione a secco di Rehau consentono di realizzare controsoffitti all’interno dell’edificio e annullano la dispersione termica verso l’alto grazie all’isolamento applicato in cantiere sulla parte superiore. Proposti in quattro misure per realizzare un rivestimento ottimale con superfici di raffrescamento attive anche all’interno di ambienti che presentano rientranze, richiedono un’altezza di montaggio di 30 mm in aggiunta alla sottostruttura e risultano particolarmente resistenti agli urti e alla flessione, grazie ad un rinforzo in fibra dei pannelli in gesso.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico