Reti fognarie. Dispositivo filtrante scolmatore. Tecnologia per l’ambiente di Friulana Costruzioni

Friulana Costruzioni srl di Vigonovo di Fontanafredda (Pordenone) presenta uno strumento per i produttori e gestori degli impianti di depurazione, per i comuni, i consorzi e le aziende municipalizzate, oltre che per le industrie, le società di ingegneria e le imprese di costruzione. Il dispositivo filtrante scolmatore è semplice, modulabile, versatile (si presta ad essere adattato alle più complesse condizioni), ma allo stesso tempo robusto e durevole e non necessita di interventi di manutenzione frequenti. Fattore, quest’ultimo, di rilevante importanza e utilità, soprattutto nei casi di maggiore criticità, considerato l’ambito ostile e difficilmente accessibile delle reti fognarie in cui si trovano ad agire gli operatori.

Friulana Costruzioni ha messo a punto un sistema utilizzabile come dispositivo scolmatore, dotato di un congegno di pulizia mobile che, per la particolare forma a “V”, la ingegnosa collocazione e le sue peculiari caratteristiche strutturali, risulta efficace nel respingere tutti quegli oggetti solidi che, a causa di eventi piovosi e dell’innalzamento del livello di liquido che scorre nel canale principale della rete fognaria, possono facilmente intasare le griglie dei dispositivi filtranti nei canali di sfogo. È qui, infatti, dove viene fatto passare il liquido eccedente presente nel canale principale prima di essere scaricato nei fiumi, nei laghi o nel mare.

Ragione in più, quella della tutela dell’ambiente, per investire su dispositivi filtranti innovativi di sicura efficacia e funzionalità che, rispetto alle soluzioni più obsolete, siano in grado di evitare il collasso degli impianti per ostruzione e sovraccarico.
La rigidità e indeformabilità degli “elementi a rastrello” caratterizzati da una sporgente porzione anteriore sagomata a “V” e il loro singolare scorrimento tra le barre longitudinali della griglia verticale, nella doppia corsa verso l’alto e verso il basso, assicurano la rimozione degli oggetti solidi e la loro re-immissione nel canale principale della rete fognaria verso il punto di raccolta finale.

Un dispositivo di controllo programmabile evita che il dispositivo di pulizia e il relativo meccanismo di azionamento, in assenza di pioggia, restino fermi per tempi lunghi, compromettendone il corretto funzionamento.
A completare la particolarità dell’intero sistema filtrante è la conformazione “inclinata” delle barre longitudinali della griglia, in modo da facilitare il passaggio del flusso nei canali di scarico laterali, nonché la “adattabilità” di un telaio esterno inclinabile rispetto ad una parete di fondo del canale, per agevolare il distacco di eventuali oggetti solidi rimossi dal dispositivo di pulizia e la loro caduta per gravità all’interno del canale principale.

A sottolineare la versatilità della macchina anche l’opportunità di collocare più dispositivi filtranti l’uno accanto all’altro, ottenendo composizioni modulari, flessibili e ridondanti, facilmente adattabili alle dimensioni e alla portata di un canale, senza causare interruzioni significative tra una griglia e l’altra del flusso di liquido verso il canale di scarico laterale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico