Residenza La Piana vince il Premio Domotica e Energie Rinnovabili 2012

Residenza La Piana si è aggiudicata il Premio Domotica e Energie Rinnovabili 2012 nella categoria residenziale consegnato da Stefano Vaccari, Assessore all’Ambiente, Mobilità e Sport della Provincia di Modena, in occasione della Settimana della Bioarchitettura e della Domotica organizzata da AESS, Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena, Laboratorio di Domotica e Bioecolab.

 

Giunto alla IV edizione, il premio, che quest’anno ha assunto carattere nazionale, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni di edifici intelligenti e di interventi che sfruttino le fonti energetiche rinnovabili, che abbiano seguito i principi costruttivi dell’impiantistica integrata e del risparmio energetico: miglioramento delle prestazioni in termini di sicurezza, comfort, gestione e manutenzione, sfruttamento delle fonti di energia rinnovabili, controllo dei consumi.

 

Questa la motivazione espressa dalla giuria alla consegna del premio: “Relativamente alle soluzioni adottate in campo energetico sostenibile, è particolarmente apprezzabile l’utilizzo ragionato delle tecnologie fotovoltaiche e geotermiche accoppiate fra loro allo scopo di coniugare la sostenibilità ambientale da fonti rinnovabili con un’accettabile sostenibilità economica.

 

Il progetto e la sua realizzazione rappresentano un’efficace dimostrazione di come sia possibile ottenere ottimi risultati in termini di efficienza energetica rispettando i criteri di sostenibilità ambientale, insieme ad un’adeguata sostenibilità economica non penalizzata da elementi innovativi quali le sonde geotermiche. In parallelo alle soluzioni scelte per l’ottimizzazione di involucro e impianti, risulta coerente e funzionale la progettazione architettonica”.

 

La Residenza La Piana, inaugurata il 22 giugno nell’ambito del programma della Sustainable Energy Week, la settimana europea dell’energia sostenibile, nasce dalla ristrutturazione di una casa rurale a Predappio i cui lavori sono iniziati nel 2009 e hanno previsto un ampliamento dell’abitazione che ha consentito la realizzazione di 4 unità che vanno dai 50 ai 150 mq. Molta attenzione è stata posta nella scelta dei materiali, nelle finiture, negli arredi e nelle soluzioni innovative di domotica e impiantistica.

 

La progettazione e l’installazione è stata curata dall’azienda Antaridi di Predappio che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore. La residenza, autosufficiente dal punto di vista energetico, è dotata di un impianto fotovoltaico, che soddisfa tutte le esigenze di elettricità dell’abitazione (illuminazione, impianti ed elettrodomestici), e di un impianto geotermico che fornisce acqua calda sanitaria, riscaldamento e raffrescamento. Si è escluso così l’allacciamento del gas, optando in cucina per un piano cottura a induzione, scelta che ha voluto privilegiare la sicurezza e l’autonomia dell’abitazione. Il tutto controllato dal sistema domotico MyHome BTicino che offre comfort, sicurezza, risparmio, rispetto ambientale, comunicazione e controllo diventando un valido alleato in tutte le attività della vita quotidiana.

 

Nella foto Mirko Greggi, progettista Antaridi, riceve il premio da Stefano Vaccari, Assessore all’Ambiente, Mobilità e Sport della Provincia di Modena

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico