Refrigeratori per ventilconvettori, unità di trattamento aria, sistemi radianti e travi fredde

Gli impianti in media funzionano a pieno carico per meno del 5% del loro tempo. È per questo che da oltre 10 anni Clivet realizza refrigeratori capaci di sviluppare la massima efficienza a carico parziale e dunque nel ciclo stagionale grazie all’affidabile tecnologia modulare Scroll, ormai nota ed apprezzata a livello internazionale.

Adatto per i diversi tipi di impiego, con ventilconvettori, unità di trattamento aria, sistemi radianti e travi fredde, Spinchiller2, la nuova proposta Clivet, è disponibile con recupero energetico parziale e totale per la produzione gratuita di acqua calda, con funzionamento a bassa temperatura del liquido (Brine) e doppio set-point nei processi industriali e nelle applicazioni ad elevata deumidifica, e con free-cooling diretto per tutte le applicazioni con necessità di raffreddamento anche con basse temperature esterne.

Si tratta di una nuova serie di refrigeratori di liquido dotata di condensazione ad aria e potenza frigorifera da 200 ad oltre 650 kW. Parliamo di unità per installazione esterna con più compressori Scroll sullo stesso circuito frigorifero, valvole di espansione di tipo elettronico ed evaporatori a piastre ad alta efficienza di scambio termico. Spinchiller2 è disponibile nelle due versioni Excellence e Premium.

La versione standard Excellence offre la massima efficienza energetica sia nel ciclo stagionale che a pieno carico. Grazie ai ventilatori Ecobreeze a controllo elettronico con motore a magneti permanenti l’efficienza stagionale ESEER raggiunge 4,6 nel funzionamento con temperatura di mandata costante, ma può anche superare il valore equivalente di 5,2 grazie al nuovo sistema di regolazione con variazione dinamica della temperatura di mandata in base al carico. Excellence SC si distingue anche per l’alta efficienza EER a pieno carico che supera 3,1 e la colloca nella classe A di efficienza energetica Eurovent. Anche la versione Premium sviluppa ottime prestazioni a carico parziale, ma privilegia la compattezza.

Da un punto di vista della semplificazione dell’impianto, Spinchiller2 può integrare numerosi componenti quali i gruppi di pompaggio modulari Hydropack con partenza assistita, il serbatoio di accumulo per impianti a basso contenuto d’acqua e il circuito primario a bordo unità.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico