Quarto Conto Energia: qualità “Made in EU” dei moduli fotovoltaici Conergy è certificata

Il GSE ha recentemente pubblicato le nuove regole applicative riguardanti il IV Conto Energia. Uno dei punti salienti mette in rilievo il premio del 10% se si attesta che la produzione del materiale sia riconducibile per non meno del 60% all’interno dell’Unione europea.

Con questo documento il GSE fa finalmente luce sull’argomento che ha tenuto finora con il fiato sospeso tutti. In sostanza, significa quanto segue:
– “Per i moduli, devono essere state effettuate almeno le lavorazioni di stringatura delle celle, l’assemblaggio, la laminazione e i test elettrici all’interno del sito di produzione ubicato in un Paese dell’Unione Europea”
– “Gli inverter, per essere considerati fabbricati in UE, devono avere avuto all’interno del sito produttivo europeo la progettazione, l’assemblaggio e i test di misura e collaudo”.
“Per le strutture (e altri componenti) si deve dimostrare, attraverso idonea documentazione (ad esempio Factory Inspection), la provenienza in ambito Unione Europea della fornitura”.

Alla luce di quanto sopra, Conergy assicura che l’origine dei propri prodotti soddisfa i parametri stabiliti dal Gestore dei Servizi Energetici per usufruire di un ulteriore incentivo, garantendo che la fabbricazione ( stringatura delle celle, assemblaggio, laminazione e test elettrici) dei moduli fotovoltaici Conergy PowerPlus, Conergy EcoPro e Conergy PM è rigorosamente di origine europea (Made in EU). Conergy pertanto conferma che la flessibilità delle soluzioni che propone rappresenta la giusta risposta al limite minimo del 60% stabilito dal GSE per ottenere un ulteriore bonus.

Per dimostrare l’origine europea dei componenti dell’impianto (moduli, inverter e strutture), ogni azienda deve dotarsi di un Certificato di Ispezione di Fabbrica (Factory Ispection che deve essere redatto da un ente certificatore terzo ed accreditato), che dovrà riportare: un codice identificativo del sito produttivo dell’Unione Europea (oltre all’indirizzo completo) riportato nell’etichetta del modulo unitamente al Logo
dell’ente di certificazione; la regola sequenziale per identificare il sito produttivo stesso mediante il numero di Serie del modulo; le fasi del processo produttivo realizzate all’interno del sito stesso.

Conergy si è già attivata per ottenere questo certificato nel più breve tempo possibile, nell’arco di 2 settimane sarà quindi in grado di attestare al 100% che i prodotti di propria produzione soddisfano facilmente i requisiti tecnici richiesti dal GSE.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico