Quadrotte e pavimenti tessili. Riciclo possibile con ReEntry 2.0

InterfaceFLOR, azienda tra le più importanti nel design e nella produzione di pavimenti tessili modulari, ha raggiunto un traguardo tecnologico nell’industria della pavimentazione tessile, con l’introduzione di ReEntry 2.0.  Questa innovazione  consente un significativo e graduale riciclo di quadrotte tessili.
ReEntry 2.0 usa una tecnologia che separa il filato e il sottofondo delle quadrotte tessili usate, affinché possano essere riciclati per le nuove produzioni.

Il processo assicura che ogni componente della quadrotta conservi il suo valore materico, consentendogli di essere riutilizzato come materia prima per nuovi prodotti. Questo si rivela particolarmente importante per il riciclo del filato in nylon – la parte a maggior impatto nel pavimento tessile modulare.
Il sistema ReEntry 2.0 è in grado oggi di trattare la maggior parte delle quadrotte tessili presenti sul mercato europeo ed è progettato per evitare che ogni anno circa 2.700 tonnellate di materiale ad alto contenuto di petrolio, equivalenti a più di 600.000 mq di pavimento tessile, vengano inviate alla discarica.

La valutazione del ciclo di vita (LCA Life cycle assessment) evidenzia che i materiali riciclati attraverso ReEntry 2.0 impiegano un quantitativo di energia quattro volte inferiore rispetto agli equivalenti materiali vergini utilizzati per produrre le pavimentazioni tessili. Questo riduce di venti volte l’energia necessaria a produrre il sottofondo.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico