Protezione antincendio e sistemi di evacuazione di fumo e calore meccanici. Le soluzioni applicate all’ospedale di Lecco

A seguito della prescrizione, da parte del Comando provinciale dei Vigili del fuoco, inerente l’adozione di un sistema di controllo ed evacuazione dei fumi per i due piani interrati dell’edificio, l’Ospedale di Lecco ha affidato, agli ingegneri Fulvio Capuano e Gian Carlo Cerveglieri, la progettazione dell’impianto di contenimento fumi dell’area, costituita da reparti critici quali laboratori, radiologia e blocchi operatori.

Per la realizzazione del sistema di protezione attiva antincendio, i progettisti hanno utilizzato le soluzioni di Aldes azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi di ventilazione meccanica controllata, aspirazione polveri centralizzata e protezione antincendio.

Nello specifico, per garantire la sicurezza nei due livelli, caratterizzati da una notevole estensione, da opere edili e impianti preesistenti, sono state individuate15 zone per l’aspirazione dell’aria dai reparti sinistrati, di cui 9 poste al livello -1 e 6 al livello -2. Inoltre, sono stati installati due sistemi di evacuazione fumo e calore meccanici indipendenti, uno per ciascun piano seminterrato, costituiti da un impianto di estrazione fumo e da uno per il reintegro dell’aria dall’esterno.

Tecnologie e soluzioni adottate
Aldes ha fornito, nell’ambito di tale progetto, i ventilatori a cassone di evacuazione fumi Cyclone F400° in grado di resistere ad una temperatura di 400°C per almeno 2 ore. Marcati CE secondo la normativa EN 12101-3 e con portate da 1000 a 35.000 m3/h, sono adatti a essere applicati in strutture di grandi dimensioni del terziario, accessibili al pubblico, in siti commerciali e industriali. L’insieme dei ventilatori installati garantiscono una portata complessiva di estrazione/immissione  di oltre 550.000 m3/h.

Il quadro di comando Axone Micro II funge da interfaccia tra il quadro di controllo generale e il ventilatore di evacuazione fumi, sia di estrazione che di immissione. La sua funzione, attraverso un display di assistenza diagnosi, è quella di controllarne il corretto funzionamento e di rilevare eventuali anomalie che potrebbero impedirne la messa in sicurezza.

Le serrande tagliafuoco a ghigliottina GCF, certificate per resistere al fuoco 90 minuti, applicate ai condotti di estrazione fumi e immissione aria, sono costituite da un’ossatura metallica e da un corpo in materiale refrattario. Normalmente chiuse, si attivano automaticamente per mezzo di un dispositivo elettromagnetico comandato dal rilevatore di incendio. Tali serrande sono coperte all’esterno da griglie estetiche GFA, in alluminio, che consentono un coefficiente di passaggio dell’aria pari al 91,3%.

Sono state fornite, infine, anche le serrande di evacuazione fumi VRFI-DES, con certificazione tagliafuoco 90 minuti, che a differenza delle precedenti sono state sviluppate appositamente per essere installate a controsoffitto e permettono un fissaggio a malta tradizionale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico