Progettazione e sostenibilità dell’involucro edilizio. L’ecotour Prefa

Con giovedì 5 aprile a Cortina Prefa ha dato il via ad un’attività formativa itinerante per i progettisti, con lo scopo di far conoscere le potenzialità applicative dei sistemi di rivestimento in alluminio per l’involucro edilizio che garantiscono sostenibilità e durabilità dell’opera.

 

Un pomeriggio “full immersion” per i progettisti del comprensorio di Cortina che con un considerevole numero di presenze hanno partecipato al workshop organizzato nell’ambito dell’Ecotour 2012, ciclo di convegni incentrati sulle tematiche del risparmio energetico che coinvolge alcune delle più note aziende del settore edile (tra cui Biohaus – case in legno, Internorm – finestre e serramenti e Bauder – sistemi di impermeabilizzazione, isolamento termico e inverdimento) per fare chiarezza sulle tematiche del costruire ecosostenibile con i prestigiosi patrocini del Ministero dell’ambiente, di Sacert Ente di Certificazione delle competenze dei Tecnici Certificatori Energetici secondo la UNI EN ISO 17024 ed in collaborazione con gli Ordini Professionali.

 

Presente sul mercato da più di 60 anni, Prefa progetta, produce e distribuisce in 16 paesi europei sistemi di rivestimento per tetti e facciate in alluminio ed è in costante diffusione grazie ai vantaggi assicurati in termini di prestazioni e di garanzia, poiché rappresenta una valida alternativa alle tradizionali tecnologie di rivestimento, molto spesso ancora legate a usi e tradizioni locali.

 

Il risultato è stato sorprendente – dichiara Leopold Pasquali, amministratore delegato per l’Italia di Prefaper il numero dei partecipanti e l’interesse dimostrato ad approfondire le le tematiche legate all’involucro edilizio in alluminio”.
È un’attività fondamentale – prosegue l’amministratore delegato – che guida i progettisti e le aziende all’approfondimento di problemi specifici ed è anche lo strumento necessario per attraversare questo periodo di crisi. Non si può infatti prescindere dall’aggiornamento costante per soddisfare con passione condivisa i requisiti di ecosostenibilità e durabilità  richieste alle costruzioni nei prossimi anni”.

 

Prefa promuove un’azione coordinata, mirata allo sviluppo di una vera e propria cultura dei sistemi di rivestimento in alluminio, per favorire una sempre più ampia e corretta utilizzazione di questa tipologia costruttiva che è concretamente in grado di soddisfare quei requisiti che nel panorama contemporaneo sono diventati imprescindibili a tutti i livelli.

 

Intendiamo procedere con l’attività di formazione per i progettisti sul territorio italiano – prosegue Pasquali – sono già a calendario i prossimi workshop con gli Ordini professionali di Aosta, Baveno Val D’Ossola, Val Frignano e Verona”.

 

Si tratta quindi di un workshop sugli involucri in alluminio, un materiale unico per resistenza e flessibilità con infinite possibilità di applicazione che incide fortemente sulla stabilità del clima interno di un edificio  ed offre ampie garanzie sotto il profilo della durabilità, un fattore chiave quando si parla di coperture o rivestimenti di facciata.

 

Durante il workshop non si è parlato però solamente di coperture e facciate in alluminio, ma anche delle restanti componenti che formano l’involucro edilizio (come le finestre), dei materiali di isolamento, della struttura e sottostruttura ideali per le case in legno e di come costruire una casa ad elevato risparmio energetico e a manutenzione zero.

 

La costruzione di edifici energeticamente efficienti, che necessitano anche di pochi lavori di manutenzione e che favoriscono il riciclo di materiali, sta infatti acquisendo un’importanza sempre maggiore in ambito architettonico-edilizio, anche a causa dell’enorme quantità di costruzioni presenti in Italia che necessitano di una ristrutturazione o di specifiche migliorie a livello energetico.

 

L’arch. Matteo Fedrici, consulente tecnico dello staff Prefa, in qualità di relatore per la prima tappa di Cortina ha descritto le patologie di degrado delle coperture, commentando le costruzioni ecocompatibili a basso impatto energetico con una chiave di interpretazione consapevole che vede la copertura in alluminio quale elemento fondamentale per la progettazione sostenibile dei manufatti anche dal punto di vista ecologico .

 

L’alluminio – afferma Fedrici – è un materiale largamente presente in natura e completamente riciclabile. I laminati in alluminio Prefa sono prodotti al 95% da alluminio riciclato e sono essi stessi riciclabili al 100% alla fine del loro lungo ciclo di vita. È un metallo verde, che non rilascia sostanze dannose e che permette anche il riciclo dell’acqua piovana senza richiedere alcun tipo di manutenzione nel tempo. Prefa, inoltre, grazie ai costanti investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo, studia continuamente nuove soluzioni per integrare al meglio i propri rivestimenti nei paesaggi italiani. La dimostrazione di questo impegno è data per esempio dalla nuova verniciatura opaca creata con colori ispirati alla natura che richiamano le tonalità del coppo, della pietra e dei rivestimenti di facciate in ceramica.

 

Calendario prossimi workshop Prefa
Aosta 2012 – 17 maggio 2012
Baveno (Val D’Ossola) 2012 – 24 maggio 2012
Verona 2012 – 14 giugno 2012
Val Frignano 2012 – 21 giugno 2012

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico