Posa in opera impianti radianti Fonterra per il Restauro di una Villa Art Decò

La villa Art Déco, attualmente in fase di restauro su progetto degli architetti Gamondi, Gariboldi, Guenzi, Pitonzo, è immersa in un parco di oltre 13.000 mq con grandi magnolie e pini e piscina e circondato da un muro che offre massima privacy agli abitanti.

 

Gli spazi interrati dell’edificio sono stati ampliati ad un totale di 1.500 mq per poter ospitare un vero e proprio parco macchine. Vi si trovano anche l’area wellness con piscina e sale per i trattamenti del corpo, oltre ad un esclusivo home cinema. In quest’area, che occupa circa 800 mq, il riscaldamento è realizzato mediante i pannelli radianti Fonterra Base 12/15 30-2 e un isolamento aggiuntivo con lastre di polistirolo e polietilene.

 

I tre piani fuori terra, con una superficie complessiva di oltre 1.400 metri quadrati, sono stati suddivisi in maniera verticale, in modo da creare, uno accanto all’altro, tre spazi abitativi di pari metratura e con uno sviluppo su tre livelli.

 

Riscaldata con Viega Fonterra
Il riscaldamento delle abitazioni proverrà dai pannelli radianti Fonterra Base di Viega, una soluzione che risulta discreta a livello estetico e di ingombri – in abbinamento ai pannelli a bugne Fonterra Base 12/15 ND11 per la posa in diagonale senza materiale aggiuntivo, infatti, Fonterra occupa uno spessore molto ridotto – oltre ad essere energeticamente efficace e particolarmente confortevole.

 

L’intera villa ha visto la stesura di 14 km di tubo di polibutilene da 15 suddiviso su 14 collettori di acciaio inox completi di misuratori di portata, detentori, valvole a sfera di intercettazione, valvole di sfiato aria e valvole di carico. In fase di progettazione è stata considerata una temperatura di mandata di 40°C e una variazione Δt pari a 9°C.

 

L’opinione dell’installatore
Oltre all’estremo comfort per l’utente finale sia in termini estetici e di ingombro, sia a livello micro-climatico, Viega Fonterra offre numerosi vantaggi anche per il progettista e per l’installatore.

 

Conferma l’ingegnere Giulio Corti, titolare dell’azienda installatrice Air Calor di Mariano Comense (Como): “Lavoriamo con Viega da 15 anni e applichiamo Viega Fonterra sin dalla sua introduzione sul mercato. Siamo da sempre molto soddisfatti dei prodotti Viega il lavoro di posa di Fonterra Base nello specifico risulta estremamente scorrevole.”

 

Oltre a Viega Fonterra, l’ingegnere Corti ha scelto anche altri sistemi Viega per il progetto di restauro della villa, quali Profipress, sistema di installazioni con raccordi a pressare di rame e di bronzo, Raxofix e Sanfix Fosta, entrambi sistemi di installazione per impianti di acqua destinata al consumo umano o di riscaldamento, dotati di valvole Easytop.

 

L’impianto radiante
La versione Base di Fonterra, applicata nella villa, propone pannelli a bugne studiati per poter alloggiare diverse tipologie e dimensioni di tubi sul medesimo pannello. Il pannello Fonterra Base 12/15 è idoneo per il tubo di polibutilene da 12 e 15 mm; il pannello Fonterra Base 15/17 lo è per il tubo di polibutilene da 15 mm e per il tubo di PE-Xc da 17 mm, anche nella versione smart senza isolamento, grazie alla stabilità del pannello.

 

Installazione
I sistemi per superfici radianti con i pannelli a bugne costituiscono la soluzione d’installazione più veloce e sicura per assicurare il comfort termico ideale nelle nuove costruzioni, così come nelle ristrutturazioni: in fase di montaggio, possibile anche con l’impiego di un’unica persona, il tubo viene inserito direttamente nelle sedi predefinite e risulta ben protetto anche prima della stesura del massetto. L’ancoraggio alle bugne garantisce un fissaggio sicuro del tubo senza l’ausilio di graffe anche durante la stesura del massetto, e la struttura dei pannelli assicura che il tubo venga ben avvolto dal massetto stesso durante la colata.

 

Volume di stoccaggio ridotto
Con i pannelli a bugne dei sistemi per superfici radianti Fonterra Base 12/15 e Fonterra Base 15/17, applicabili rispettivamente con due differenti dimensioni di tubo, Viega ha trovato una soluzione che risulta estremamente pratica anche in termini di stoccaggio. Con sole due tipologie di pannelli, il grossista e l’installatore possono avere la compatibilità con tre differenti misure di tubo.

 

Posa flessibile
Entrambe le tipologie di pannelli sono disponibili con isolamento (30-2 o ND11) e in versione smart per superfici già isolate termicamente in cantiere. A seconda delle necessità, è possibile scegliere il sistema più adatto: qualora l’isolamento acustico sia posto come esigenza principale, il sistema Fonterra Base con pannelli 30-2 costituirà la scelta più idonea; qualora invece sia già presente una superficie isolata in cantiere e sussistano problemi di altezza costruttiva, la versione Fonterra Base con pannelli smart rappresenterà la soluzione ottimale.

 

I pannelli Fonterra Base sono caratterizzati anche da estrema flessibilità di montaggio: lo schema di posa minimo permette, infatti, un passo pari a 5,5 cm e ai suoi multipli. Con i pannelli Fonterra Base 12/15 è inoltre possibile la posa in diagonale senza materiale aggiuntivo.

 

Tubo flessibile
Con il nuovo tubo di polibutilene Viega Fonterra, l’installazione di sistemi a pavimento e a parete è ancora più semplice e veloce. Viega è riuscita ad incrementare ulteriormente la flessibilità del tubo di polibutilene della linea Fonterra, costituito da un polimero di base tra i più sofisticati nell’ambito delle materie prime destinate alla produzione di tubi plastici. La flessibilità del nuovo tubo di PB offre chiari vantaggi nel montaggio in caso di spazi ridotti o di messa in opera in cantieri, dove si riscontrano basse temperature. Il modulo di elasticità è, infatti, indipendente dalla temperatura al momento della posa, fino a -5°C.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico