Piano Casa – Incentivi alle imprese “sicure”

Nel momento in cui si vara un progetto che può avere un impatto importante sulla riqualificazione del territorio e sul rilancio del comparto dell’edilizia non bisogna farsi sfuggire l’occasione di prevedere dispositivi che aumentino la sicurezza sul lavoro.

Le macchine movimento terra e le attrezzature connesse sono tra le prime a essere interessate al progetto “Abbattere per Ricostruire” (leggi articolo).
 
Oggi sul mercato esistono macchine ed attrezzature da cantiere adeguate alle normative stringenti in materia di sicurezza, ma spesso vengono utilizzate macchine obsolete.
Secondo un’indagine svolta da Comamoter (l’Associazione dei costruttori di macchine movimento terra aderente a Finco e Unacoma) e Prometeia ci sono in circolazione circa 25 mila mezzi con un età tra i 10 e i 20 anni.
La proposta della Finco prevede che l’Inail riduca in maniera scalare gli importi dovuti dalle imprese edili per la voce sicurezza sul lavoro qualora nei lavori di demolizione e ricostruzione vengano utilizzate macchine e attrezzature da cantiere dotate di dispositivi che migliorino la sicurezza sul lavoro, oltre che le connesse prestazioni in tema di inquinamento acustico ed ambiemtale.  Tale livello di sicurezza delle macchine e delle attrezzature dovrà essere stabilito dall’Inail mediante la redazione di tabelle premiali che si riferiscono alle norme vigenti.

Per informazioni rivolgersi a:
Antonia Tortorella
tel. 06.8555203

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico