Nuovo sistema radiante a soffitto e parete Leonardo di Eurotherm

Dal lavoro di Ricerca & sviluppo tutto interno all’azienda nasce Leonardo, un nuovo sistema radiante a soffitto che apre una nuova strada a questo tipo di applicazioni, sempre più usate per il raffrescamento estivo. È costituito da pannelli in cartongesso modulari con tubazione già inserita, disponibili in diverse dimensioni per adattarsi alla geometria del locale da riscaldare/raffrescare: 1200 x 2000 x 50 mm (divisibile in due pannelli da 120 x 1000 x 50 mm) e 600 x 2000 x 50 mm.

 

Il plus del Leonardo è una resa estremamente elevata sia in riscaldamento che in raffrescamento, entrambe certificate dal WSP Lab di Stoccarda. Questo grazie alla rivoluzionaria forma dell’anello, per cui la tubazione è disposta nei circuiti con andamento serpeggiante in modo da massimizzare la superficie di scambio tra tubazione e cartongesso.

 

La superiore performance dipende anche dalla scelta del tubo, un MidiX  (diametro esterno 10 mm e spessore 1,3 mm) che consente di avere ridottissime perdite di carico, ovviando in questo modo al punto debole della maggior parte delle soluzioni a cartongesso.

 

Inoltre, per la prima volta sul mercato, un sistema a soffitto radiante è disponibile con due diversi interassi della tubazione, offrendo così la possibilità di dimensionare l’impianto in modo più bilanciato e di applicare negli ambienti con minore necessità il pannello Leonardo con meno tubazione, e viceversa negli ambienti con più necessità il pannello con più tubo, a tutto vantaggio del bilancio termico dell’impianto, del suo funzionamento e dell’economia dell’impianto stesso.

 

Elemento chiave del sistema Leonardo, le adduzioni sono già integrate nella lastra e ciò aumenta notevolmente la percentuale di copertura della superficie disponibile fino ad approssimare il 100%, in rapporto alla geometria della stanza. Anche sotto questo aspetto il Leonardo è unico nel suo genere, gli altri sistemi avendo la necessità di arrivare ai pannelli con l’adduzione sono costretti ad occupare una parte del soffitto, che così non è più radiante. Con l’aumentare della superficie pannellabile aumenta la percentuale di copertura e quindi la potenza fornibile (o sottraibile, in estate) a quell’ambiente.

 

L’innesto è facilitato grazie a raccordi speciali – senza o-ring – che offrono una eccezionale tenuta. Grande velocità a facilità di posa sono assicurate dalle linee guida di sviluppo del circuito riportate sulla superficie del pannello in cartongesso, in modo da consentirne il fissaggio senza rischio di danneggiare la tubazione.

 

Il sistema Leonardo è disponibile anche come applicazione a parete, mantenendo rese superiori agli altri sistemi analoghi, in virtù della particolare forma dell’anello che si traduce in maggiore quantità di tubo impiegato e quindi massima superficie di scambio radiante.

 

Per garantire il risparmio energetico e il comfort indoor, Eurotherm propone in abbinamento al Leonardo una serie di macchine di ultima generazione che svolgono in un’unica soluzione sia la deumidificazione sia il rinnovo controllato dell’aria nelle stagioni estive: sono i deu-climatizzatori da controsoffitto Ecoclima DCA della linea Ecoen, caratterizzati dall’assenza del compressore.

 

Infine, la nuovissima regolazione Smartcomfort dotata di tecnologia Bus con centralina digitale touchscreen e sonde di temperatura e umidità, permette la gestione ottimale di tutti gli elementi che, in un perfetto gioco di squadra, concorrono a realizzare la massima efficienza del sistema-impianto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico