Nuovo sistema per l’isolamento termico Marcotherm. Presentato a Klimahouse 2012

In occasione di Klimahouse 2012, il Colorificio San Marco, che ha firmato di recente un accordo volontario con il Ministero dell’ambiente per il calcolo dell’impronta di carbonio (somma delle emissioni di gas serra generate durante l’intero ciclo di vita del prodotto espressa in kg di CO2 equivalente), relativa alla produzione di pitture e vernici, ha lanciato il nuovo sistema di isolamento termico Marcotherm.

 

Nel quadro dell’intesa con il Ministero dell’ambiente, Colorificio San Marco spa si è impegnato affinché sia definita una metodologia di calcolo dell’impronta di carbonio (carbon footprint) relativa alla produzione di pitture e vernici per l’edilizia professionale e la relativa contabilizzazione delle emissioni di CO2 prodotte. Ciò in vista dell’analisi e della contabilizzazione, da parte di CSM, delle emissioni di CO2 prodotte (carbon footprinting) nella filiera di produzione delle pitture e vernici, nell’ottica di una loro riduzione e/o neutralizzazione attraverso i meccanismi del Protocollo di Kyoto.

 

L’intesa e il programma di lavoro concordato con il Ministero rientrano nell’interesse da sempre manifestato da Colorificio San Marco SpA per il tema della sostenibilità ambientale e, in particolare, per l’analisi del ciclo di vita del prodotto e la relativa diffusione di modelli sostenibili nel settore della produzione di pitture e vernici edilizie professionali.

 

Marcotherm, disponibile in tre versioni, è perfettamente in linea con il percorso di valutazione dell’impatto ambientale dei propri prodotti avviato da CSM allo scopo di migliorarne le prestazioni rispettando l’ecosistema del pianeta. Questo sistema di isolamento termico esterno a cappotto è inoltre oggetto di uno studio di Life Cycle Assessment (LCA), metodo adottato da San Marco per quantificare, interpretare e valutare appunto gli impatti ambientali di uno specifico prodotto o servizio.

 

Confrontando lo studio LCA delle fasi di produzione e del bilancio energetico del Marcotherm System, con la quantificazione del risparmio energetico ottenuto con il suo impiego, è possibile identificare il payback time o bilancio ambientale di un edificio. La documentazione tecnica relativa alla metodologia di calcolo della LCA e del payback time del sistema Marcotherm è disponibile sul sito http://www.san-marco.it/.

 

Marcotherm risponde ai più attuali dettami della bioedilizia. È infatti in corso di rilascio il dossier ITACA, che comprende sia la qualifica ambientale, sia la certificazione di prodotto ESIT per il sistema Marcotherm EPS, Marcotherm Color e Marcotherm Rock. La certificazione ESIT, promossa da ITC-CNR e IISBE ITALIA, è fondamentale per il rilascio del marchio di qualità per l’edilizia e per i materiali eco-compatibili e il Colorificio San Marco è la prima azienda ad averla ottenuta per un sistema a cappotto.
L’uso di Marcotherm, inoltre, può contribuire al punteggio per l’acquisizione della certificazione LEED, che dipende in gran parte dalle caratteristiche dei materiali utilizzati nella costruzione di un edificio.

Nella foto allegata: Antonella Meninato del CSM e il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini alla firma dell’accordo (20 dicembre 2011, Roma).

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico