Mini escavatori, il nuovo JCB 8018 CTS

JCB ha lanciato un nuovo mini escavatore della classe 801, una macchina che offre ai clienti oltre 30 miglioramenti per ridurre i costi di gestione e aumentare produttività, sicurezza e comfort.

 

Il nuovo 8018 CTS andrà a collocarsi nel settore da 1,5 tonnellate e godrà dei seguenti miglioramenti:
– Capacità di sollevamento aumentata del 52%, conservando al tempo stesso una stabilità complessiva ai vertici della categoria
– Un aumento dell’11% della profondità di scavo
– Un nuovo braccio scatolato dallo stile innovativo Altezza di scarico e sbraccio superiori Minore raggio di rotazione anteriore
Nuovo design del dozer con prolunghe incernierate
– Nuovo distributore e impianto idraulico migliorato per una maggiore controllabilità
– Accesso più agevole per la manutenzione grazie alla maggior angolo di apertura della cabina ribaltabile

 

Il nuovo 8018 CTS raggruppa una serie di miglioramenti che danno vita ad una macchina più produttiva. La profondità di scavo è stata aumentata dell’11% (244 mm), consentendo lo scavo fino a 2,48 m. Le prestazioni sono ulteriormente migliorate grazie all’aumento di 52 mm dell’altezza di scarico, che ora è di 2,68 m. È stato anche ottenuto un aumento dello sbraccio a terra pari a 138 mm, raggiungendo così 4,16 m.

 

Tutto questo è stato realizzato nonostante la riduzione di 92 mm del raggio di rotazione anteriore per rendere la macchina ancora più compatta durante i lavori in spazi ristretti. Inoltre ora la benna, quando è montato l’attacco rapido Quickhitch, è in grado di lavorare fin davanti al dozer agevolando le operazioni di sgombero dei siti.

 

Il nuovo 8018CTS presenta un rinnovato braccio scatolato che conferisce alla macchina un aspetto resistente e robusto. La sua struttura affusolata consente anche una visibilità eccellente all’interno dello scavo. Tutti i tubi idraulici sono inseriti all’interno del braccio, assicurando un’ottima protezione anche durante lo scavo di trincee. Il passaggio da un braccio tubolare ad uno scatolato consente il montaggio del relativo cilindro di comando sulla parte superiore del braccio anziché su quella inferiore, offrendo maggiore protezione al cilindro .

 

L’8018CTS monta un carro allargabile, ora dotato di cingoli a passo corto che consentono di ridurre la rumorosità e le vibrazioni trasmesse dal carro durante gli spostamenti in cantiere, migliorando quindi il comfort di guida dell’operatore. La velocità di traslazione è ora controllata manualmente per mezzo di un pulsante comodamente ubicato sulla leva di comando del dozer, che offre il massimo controllo della velocità di traslazione, soprattutto durante le operazioni di accumulo di materiali e di carico.

 

Il dozer ha ora un profilo modificato, che favorisce il rotolamento del materiale, migliorando le prestazioni di riempimento e di livellamento. Le prolunghe del dozer sono ora parte integrante del dozer stesso e sono incernierate, consentendone così l’agevole apertura senza sforzo per i lavori in cantiere o il ripiegamento prima dei trasferimenti, semplicemente rimuovendo o installando un unico perno di bloccaggio. La lama è stata ulteriormente avanzata di 160 mm, aumentando la stabilità anteriore della macchina ed offrendo anche all’operatore una migliore visibilità della lama stessa.

 

L’idraulica del JCB 8018 CTS, che è alimentato da un motore Perkins da 14,2 kW, è stata al centro di importanti progressi tecnologici che garantiscono quattro principali vantaggi ai clienti:
– Migliore controllabilità grazie ai miglioramenti apportati agli steli distributori che agevolano l’esecuzione regolare e precisa delle funzioni di scavo
– Migliore capacità di mantenimento del massimo carico (pressione) grazie al nuovo distributore fondamentale per il sollevamento e posizionamento di oggetti pesanti. Gli operatori godono anche di un controllo ottimale durante le operazioni di prelevamento e posizionamento
– Migliore traslazione rettilinea per manovre di riposizionamento più precise, rapide e semplici

 

La cabina dei mini escavatori JCB è una delle più grandi del mercato con un’ampia apertura della porta per un accesso/uscita sicuri. Il pavimento della cabina è piatto e facile da pulire e sono stati mantenuti i cristalli piatti per contenere gli eventuali costi di sostituzione. Per ridurre ulteriormente i costi di gestione, la pannellatura inferiore della porta, in acciaio è ora installata di serie al posto del cristallo maggiormente soggetto a danneggiamenti.

 

All’interno della cabina, i pedali sono stati riposizionati, per cui quello di comando rotazione braccio (brandeggio) è ora a destra e quello del circuito ausiliario a sinistra. Le leve comando traslazione sono state modificate per ottenere una maggiore precisione in traslazione, soprattutto alle velocità più basse .

 

Per conservare il miglior accesso per la manutenzione della categoria, JCB monta una cabina (o tettuccio) ribaltabile ulteriormente migliorata per consentire l’accesso senza eguali a motore, distributore , motore di rotazione e giunto rotante. L’angolo di ribaltamento della cabina è stato aumentato del 17%, consentendo così un accesso ancora migliore ai componenti della torretta. Le leve di traslazione e i pedali a sgancio rapido consentono ad un tecnico esperto di sollevare la cabina in meno di 2 minuti, in qualsiasi luogo.

 

Per assicurare che la parte posteriore del nuovo 8018 CTS fosse la più robusta e meglio protetta del settore, JCB ha scelto un massiccio contrappeso, ricavato per fusione, in grado di resistere anche agli urti più violenti e agli ambienti operativi più gravosi, soprattutto se abbinato ad un cofano in acciaio, dello spessore di 3 mm, che è il più robusto della sua categoria. Il cofano incernierato, con apertura e chiusura mediante supporti a gas, è ancora più robusto ora che la griglia di aspirazione aria in plastica è stata sostituita da una griglia traforata in acciaio. Anche il cofano è stato migliorato per offrire maggiore durata e per attenuare la rumorosità trasmessa all’esterno. Per ridurre i costi di gestione per il cliente JCB sono state anche introdotte boccole in acciaio che assicurano una maggiore durata su supporto braccio, estremità dell’avambraccio e benna.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico