Mezzi pesanti – Obbligatori gli specchi posteriori

A partire dal 1°aprile 2009 i mezzi pesanti, attualmente in circolazione, appartenenti alle categorie N2 (veicoli con massa massima superiore a 3,5 t) e N3 (veicoli con massa massima superiore a 12 t) che non sono stati omologati, per tipo o per singolo esemplare, ai sensi del d.m. infrastrutture e dei trasporti 19 novembre 2004 (di recepimento della direttiva 2003/97/Ce) dovranno essere equipaggiati, dal lato passeggero, con specchi grandangolari e di accostamento.

Questo è quanto è stabilito dal d.m. 11 gennaio 2008 e da l successivo decreto dirigenziale 11 novembre 2008 con i quali è stata recepita la direttiva comunitaria 38/2007 Ce riguardante l`installazione di specchi sui veicoli commerciali pesanti (minimo 3.5 t massimo 12 t).
Sono esclusi dall`obbligo:
a) veicoli di categoria N2 ed N3 immatricolati prima del 1° gennaio 2000;
b) a determinate condizioni veicoli di categoria N2 che abbiano una massa autorizzata totale massima che non supera le 7,5 tonnellate

L’adeguamento dei veicoli dovrà essere certificato tramite una dichiarazione rilasciata dalle officine abilitate oppure con un certificato di approvazione.
Recentemente, il Ministero dei trasporti ha diramato una circolare (Prot. n. 28954/8.3 del 20 marzo 2009) con cui ha chiarito che sono state apportate alcune modifiche al testo del decreto dell`11 gennaio 2008 relativamente alla procedura da seguire per l`aggiornamento della carta di circolazione.
In sostanza è comunque prevista la possibilità di effettuare l`aggiornamento della carta di circolazione anche in occasione della prima revisione annuale effettuata successivamente al 31 marzo 2009. Pertanto se un veicolo è stato sottoposto a revisione annuale prima del 31 marzo 2009 e adeguato successivamente per gli specchi retrovisori l`aggiornamento della carta di circolazione potrà essere effettuato anche in occasione della cadenza della revisione nel 2010.

Fonte Ance

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico