Isolamento termoacustico. Nuovi pannelli in lana di roccia Fibrorock: le diverse applicazioni

Fibrorock è il nuovo pannello di lana di roccia prodotto da Fibrotermica con elevate prestazioni di isolamento termico e acustico, bassa conducibilità termica e alti valori di fonoassorbimento su tutto l’arco delle frequenze sonore, grazie alla struttura a celle aperte che favorisce l’assorbimento e la dissipazione delle onde acustiche. A queste caratteristiche si aggiungono la resistenza al fuoco (Euroclasse A1), l’anigroscopicità, l’imputrescibilità e l’inattaccabilità da parte di muffe e roditori, nonché l’elevata stabilità dimensionale, che consente di realizzare sistemi di isolamento a lunga durata e con prestazioni costanti nel tempo.

Caratteristiche di punta di Fibrorock sono la rapidità di posa in opera, dovuta alla conformazione e alla leggerezza del pannello stesso, e la versatilità di utilizzo, garantita da un’ampia gamma di versioni che ne consente l’impiego in pareti perimetrali e interne, pavimenti e coperture sia in fase di nuova costruzione che nel corso di opere di ristrutturazione e risanamento termoacustico.
Fibrorock, infatti, è disponibile in dieci versioni di pannelli pronti alla posa con densità diverse, da 40 a 180 kg/m3, spessori da 30 a 100 mm, dimensioni 1.200×600 mm, 1.200×1.000 mm oppure il pannello a tutta altezza da 600×2.800-3.000 mm.

Il pannello in lana di roccia Fibrorock permette di realizzare un involucro perfettamente termoisolato nel rispetto delle prescrizioni disposte dal d.lgs. n.311/2006 (e successive modifiche) per l’efficienza energetica degli edifici, e in più offre anche un’elevata protezione acustica in riferimento al d.P.C.M. 5 dicembre 1997 sulla determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici.
Fibrorock è prodotto in modo conforme alla direttiva europea 89/106/CE e rispetta tutte le diverse disposizioni comunitarie in materia di materiali per l’isolamento termico in edilizia con prodotti di lana minerale secondo le specifiche della norma EN 13162 (CE).

Oltre ai pannelli più convenzionali, sono disponibili versioni speciali con rivestimento barriera-vapore sul lato caldo in carta kraft politenata o alluminio rinforzato per l’isolamento in intercapedine delle pareti perimetrali esterne di blocchi di laterizio intonacati e mattoni faccia a vista, oppure con eventuale rivestimento su una o entrambe le facce con velo di vetro per isolare termoacusticamente l’intercapedine delle pareti divisorie interne di blocchi e tramezzi di laterizio rifiniti a intonaco. Per la posa a isolante termoacustico delle facciate ventilate Fibrorock è rivestito sulla faccia a vista con velo di vetro nero a protezione della superficie del pannello dalle eventuali asportazioni di fibra dovuti al fenomeno dei moti d’aria convettivi (effetto camino).

Grazie alla resistenza alle variazioni termo igrometriche, anche sensibili, alla buona permeabilità al vapore, all’idrorepellenza e alla resistenza all’invecchiamento, il pannello Fibrorock è adatto per la realizzazione degli isolamenti a cappotto, come elemento integrante di un pacchetto che comprende malta adesiva per il fissaggio sulla muratura, la rasatura armata e la finitura esterna.

Fibrorock è utilizzabile, inoltre, come materiale isolante in intercapedine per l’isolamento termoacustico e la protezione passiva al fuoco (REI) delle strutture edilizie costruite a secco, con profili montanti metallici e lastre singole o multiple di cartongesso, e per la protezione termica e acustica dei tetti ventilati per le coperture inclinate, posato a regola d’arte su una guaina freno vapore con protezione sulla faccia esterna di un telo traspirante, così come strato di isolamento sottopavimento, con elevate prestazioni di smorzamento dei rumori di impatto nella realizzazione di pavimenti galleggianti (posato su massetto di calcestruzzo e rivestito sul lato superiore da un massetto di ripartizione con rete elettrosaldata e pavimentazione finale), o isolamento termoacustico delle coperture piane a terrazzo (posato su barriera vapore e protetto sulla faccia superiore da una doppia guaina di impermeabilizzazione), con elevate resistenza alla compressione e disponibile anche con rivestimento di velo di vetro bianco.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico