Isolamento a Cappotto No grazie

A Pontedera, in Provincia di Pisa, su un’area di sviluppo residenziale periferica rispetto al centro urbano, l’impresa Tommasini sta costruendo, in collaborazione con le cooperative Duemila e Cet, un nuovo complesso a destinazione residenziale.

Si tratta di tre blocchi edificati di due piani fuori terra, ciascuno da quattro unità per un totale di 12 soluzioni abitative semi indipendenti. Dal punto di vista costruttivo, gli edifici hanno una struttura principale realizzata con muratura portante inserita in elementi strutturali di cemento armato. Particolare attenzione è stata data alla realizzazione delle coperture perchè garantissero il massimo del comfort e della resistenza meccanica: obiettivo che è stato raggiunto tramite un pacchetto composto da tavelloni e getto di calcestruzzo, strato di impermeabilizzazione, coibentazione e manto esterno di protezione.
Per le pareti esterne è stata scelta la soluzione in muratura portante in blocchi termici di laterizio. Per soddisfare i requisiti imposti dalla committenza, e ottemperare agli obblighi in materia di rispetto dei valori di trasmittanza termica e risparmio energetico dettati dalle normative vigenti (decreto legislativo 311/2006), sono stati utilizzati blocchi da muratura caratterizzati da valori elevati di densità acustica e termica.

La particolarità dell’intervento risiede nell’utilizzo di una malta specifica, dalle elevate caratteristiche termiche, in grado di contribuire efficacemente al raggiungimento dei valori prefissati di isolamento. Grazie alle specificità dei blocchi e della malta, la singola parete permesso di evitare l’applicazione di un ulteriore paramento, esterno o interno, con funzione coibente, quale ad esempio il tradizionale sistema di isolamento a cappotto o le contropareti.
Per la posa dei blocchi da muratura portante è stata utilizzata la Malta Leca M10 termico-sismica a base di argilla espansa Leca.

Questo tipo di malta ha una conducibilità termica certificata λ pari a 0,279 W/mK; nel contempo, possiede una densità da circa 1.000 kg/m3 e una resistenza a compressione in classe M10 da 100 kg/cmq, che la rendono adatta per l’impiego in murature portanti anche in zona sismica.
Malta Leca M10 termico-sismica è, con Malta Leca M5 supertermica, una delle novità più recenti della produzione Laterlite, una gamma di prodotti premiscelati appositamente sviluppati per la realizzazione di malte da muratura. I prodotti della gamma Malta Leca possono essere impiegati su qualsiasi blocco da costruzione, sia quelli della famiglia Lecablocco (blocchi in argilla espansa) che altri di cemento o, come nel caso di Pontedera, di laterizio.

La Malta Leca M10 Termico-sismica è un materiale che già conoscevamo avendolo utilizzato in altri interventi” sottolinea Andrea Guainai, responsabile acquisti e tecnico dell’impresa Tommasini – In questo caso, però, ne abbiamo sviluppato l’impiego in modo quasi sperimentale, con un progetto mirato finalizzato al suo utilizzo in un sistema costruttivo tradizionale a monoparete monoblocco di testa con elevate caratteristiche di isolamento termico. Malta Leca M10 ci ha permesso di raggiungere questo obiettivo, ottenendo ottime prestazioni termiche ed evitando di utilizzare soluzioni esterne più costose”.

In cantiere le maestranze hanno posato in opera la malta utilizzando una semplice spatola, con l’accortezza tecnica di un perfetto riempimento della superficie di appoggio dei blocchi secondo una posa a regola d’arte.” afferma Andrea Guainai. “Il prodotto non solo ci ha fatto risparmiare sui costi di costruzione, permettendo di raggiungere le prestazioni termiche senza dovere realizzare un sistema di isolamento esterno, ma si è dimostrato vantaggioso ed economico anche per la semplicità e praticità di utilizzo, che ci consentito di realizzare il lavoro programmato in tempi molto rapidi e con risultati elevati in termini di qualità”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico