Industria estrattiva. Terne JCB per allestimento gruppi di taglio Fantini per pietre ornamentali

Fantini, azienda specializzata in attrezzature per il taglio della pietra ornamentale, da tempo ha scelto le terne JCB come macchine portanti per l’allestimento dei propri gruppi di taglio. Un accordo che inaugura la collaborazione tra il più importante produttore mondiale di segatrici per l’industria estrattiva e il costruttore britannico.

 

L’esigenza? Utilizzare una attrezzatura da taglio per la gestione di una serie di operazioni in cava in combinazione con una macchina operatrice. La soluzione? Accoppiare il top della produzione di un numero uno mondiale come Fantini, leader nel settore del taglio a catena della pietra ornamentale, con uno dei best seller di casa JCB, la terna 3CX T.

 

È questo il fulcro dell’accordo recentemente stipulato fra le due aziende, che ha portato alla realizzazione di un allestimento speciale di questo modello, senza retroescavatore, per consentire l’applicazione di un gruppo di taglio di produzione Fantini.

 

Oggi commercializzato come macchina speciale dall’azienda di Anagni (FR), questo particolare allestimento rappresenta una sintesi ideale del lavoro di due leader assoluti nei rispettivi mercati, che per la prima volta collaborano alla creazione di una soluzione affidabile, performante e altamente specializzata.

 

Il concetto progettuale alla base di questa macchina è frutto di esigenze operative ben precise, individuate da Fantini grazie alla sua ampia esperienza nell’industria estrattiva.

 

Un aspetto importante della gestione di una cava, in particolare, è la possibilità di riquadrare i blocchi direttamente nell’area di lavoro; ciò permette infatti di trasportare agli impianti di lavorazione solo la parte realmente utilizzabile dei blocchi, risparmiando così sui costi di trasporto, così come di rendere i blocchi disponibili per la vendita direttamente in cava. Su questa base è nata quindi l’idea di accoppiare un gruppo di taglio Fantini a una macchina operatrice, in modo da consentirne al mezzo di muoversi liberamente nella cava, posizionarsi direttamente vicino ai blocchi o a porzioni di bancata da riquadrare o sezionare.

 

Frutto di questa collaborazione sinergica è il nuovo Trattore con Gruppo di taglio Fantini, così denominato in conformità alla nuova Direttiva Macchine: una soluzione che unisce alle caratteristiche di peso, potenza e manovrabilità richieste dall’ambito di destinazione della macchina alle performance di assoluta eccellenza dei gruppi di taglio Fantini.

 

La caratteristica principale del Trattore con Gruppo di taglio Fantini è quella di operare in maniera completamente autonoma: tutte le operazioni sono infatti eseguite senza mezzi ausiliari, con l’impiego di una sola persona.

 

Caratterizzato da elevata robustezza e affidabilità, il gruppo di taglio Fantini offre una capacità di taglio utile fino a fino a 3,4 m, con la possibilità di aumentare l’altezza di taglio tramite la semplice installazione di binari di scorrimento aggiuntivi e  gruppi di taglio di diversa lunghezza in funzione delle caratteristiche della pietra.

 

L’attrezzatura opera a secco senza uso di acqua per il raffreddamento, con un limitato livello di rumore e senza produrre polveri volatili ma solo scaglie grossolane. Un vantaggio in più, questo, dal momento che molte aree estrattive sono situate in zone non facilmente raggiungibili e non sempre servite da reti idriche.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico