Impianti sollevamento autovetture, il progetto per la Lamborghini

Idealpark società veronese operante nel settore degli impianti di sollevamento per autovetture, ha realizzato due impianti montauto per Lamborghini, la Casa di supersportive di Sant’Agata Bolognese che ha recentemente inaugurato un nuovo edificio all’interno del suo sito produttivo, dedicato allo sviluppo dei prototipi e delle vetture pre serie, primo edificio industriale multipiano in Italia ad essere certificato in classe A. Il progetto è stato realizzato dallo studio di architettura Prospazio di Modena.

 

Gli ascensori per auto Idealpark,installati presso il Protoshop sono impiegati per lo spostamento dei modelli durante le fasi di assemblaggio. I sistemi sono due montauto Mod. IP1-HMT V07 con doppio accesso certificati IMQ per il trasporto delle vetture e del conducente. Le dimensioni delle piattaforme sono di 2,7 m di larghezza per 5,37 m di lunghezza per un portata di 2.700 kg in modo da potere trasportare tutti le tipologie di auto della Casa.

 

Gli impianti  sono stati trattati con un zincatura a caldo e superano un dislivello di 7,4 m e collegano i due piani delle fabbrica. La velocità è di 15 cm al secondo ed il consumo di 9,5 kW.

 

Sono state studiate delle pulsantiere pensili dall’alto collegate con cavi flessibili spiralati, in modo da garantire a livello ergonomico un comodo utilizzo ai conducenti (la pulsantiera può essere utilizzata indifferentemente applicata alla colonna, oppure dall’interno dell’auto grazie al cavo estensibile). Tali pulsantiere sono stata collocate su entrambi i lati del montauto in modo da potere essere utilizzate in entrambi i sensi di marcia e anche da autovetture con guida a  sinistra.

 

Lateralmente sono state installate delle protezioni alte 1800mm in policarbonato per utilizzare l’impianto anche come montacarichi. L’autenticazione per i comandi degli impianti avviene mediante tessera magnetica (badge). La piattaforma è interfacciata con i sensori fiamma e calore provenienti dall’impianto anti-incendio. Sotto il solaio superiore del vano corsa è stato inoltre posizionato  un impianto sprinkler.

 

Il nuovo edificio Lamborghini per lo sviluppo dei prototipi e delle vetture pre serie costituisce un ulteriore tassello della strategia di Lamborghini in tema di sostenibilità ambientale, il cui obiettivo ultimo è quello di diventare aziende a impatto zero, vale a dire CO2 free entro il 2015. Si punta quindi ad un efficientamento energetico ben superiore a quanto imposto dalla legge 1362/2010. Se comparato con i classici edifici industriali di pari dimensioni, il risparmio energetico calcolato in alberi utili a compensare l’emissione di CO2, ne prevede un quantitativo di 200 necessari ai normali fabbricati, solo 80 per il nuovo edificio.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico