Impianti di Climatizzazione ‘Eco’ per il Vodafone Village di Corsico

Vodafone Village è l’innovativa struttura che ospiterà l’headquarter europeo Vodafone a Milano, riunendo i diversi uffici già presenti nell’area tra Milano e Corsico. Il nuovo edificio, il cui completamento è previsto per dicembre 2011, è un moderno complesso eco-tecnologico di circa 67.000 mq, ospiterà più di 3000 dipendenti e costituisce un nuovo esempio di recupero di una vasta area industriale dismessa.

Il complesso edilizio, estremamente innovativo dal punto di vista architettonico, è anche  eco sostenibile, grazie alla presenza di varie tecnologie: un giardino fotovoltaico di 800 mq per lo sfruttamento dell’energia solare, uno speciale cemento fotocatalitico che permette l’abbattimento degli inquinanti organici e inorganici presenti nell’aria, ampie vetrate che consentono il massimo godimento della luce naturale. Grazie a questo insieme di tecnologie verdi, l’impatto ambientale di Vodafone nell’area milanese in termini di CO2 sarà più che dimezzato.

Vodafone Village fa parte di un ampio programma di riqualificazione di molti edifici su tutto il territorio nazionale e rappresenta il più grande investimento immobiliare di Vodafone nel mondo. Il progetto è stato avviato a giugno 2008 e si concluderà a dicembre 2011, ad opera degli architetti R.Gantes e R.Morisi mentre, nei suoi interni, di Dante O. Benini & Partners Architects.

AS Ingg è lo studio di progettazione che ha contribuito alla realizzazione di questo importante complesso, con sede a Milano, riunisce al suo interno una società di impianti elettrici ed una di impianti meccanici.
Abbiamo intervistato l’ing Ferdinando Ciardullo, che ci ha illustrato l’intervento eseguito all’interno del progetto Vodafone Village.

La nostra società si occupa di progettazione impianti, abbiamo realizzato molti edifici e tutti di particolare pregio, ma il Vodafone Village rappresenta il più grande intervento fin’ora realizzato nel settore terziario da quando abbiamo avviato l’attività, nel 1986. AS Ingg ha già eseguito parecchi lavori nel settore telefonico, eravamo già progettisti di Vodafone e abbiamo lavorato in passato per H3G e Telecom; siamo inoltre molto presenti anche nel settore ospedaliero, grande distribuzione, hotel e palazzi uffici. Il nostro team è costituito da circa dieci persone, di cui tre ingegneri e un architetto, siamo una piccola realtà ma con clienti di un certo prestigio, che seguiamo accuratamente, molto da vicino, dall’inizio alla fine di ogni progetto.
Il nostro committente è il Gruppo Carminati (Real Estate Center), proprietario dello stabile e di parecchi altri edifici in quella zona, che è quella di Corsico, alcuni peraltro già affittati a Vodafone.
Il Village è costituito da tre edifici torre di altezze diverse (40, 54 e 62 metri) adibite a uffici e da un quarto edificio adibito a spazi collettivi,  con auditorium, sale riunioni, mensa, cucina, e altri locali di servizio. Tutto questo ne fa una vera e propria cittadella, ecco perché questo centro è stato denominato “Village”.
Ciò che rende particolare questo enorme progetto, non sono tanto le dimensioni, quanto piuttosto l’attenzione che è stata posta al tema dell’eco-sostenibilità. Anche la nostra progettazione ha dato il contributo a questo impegno “green”.

Dopo aver effettuato uno studio sui risparmi energetici, è stato scelto un sistema che è stato applicato a tutte le superfici vetrate, 27.000 mq che complessivamente rappresentano il 90 % delle facciate dell’intero edificio.

Le superfici vetrate sono dotate di finestre a triplo vetro con interposti schermi a lamelle mobili che interagiscono con le radiazioni solari, per ottenere il maggior comfort ambientale al minor dispendio energetico possibile. Un sistema computerizzato gestisce il movimento degli schermi all’interno delle vetrate schermando l’irraggiamento solare al livello necessario per ottimizzare l’ingresso del calore e della luce all’interno dell’edificio. Questa tecnologia consentirà quindi di illuminare gli uffici con la piena luce naturale e con specifiche caratteristiche di efficienza energetica che permettono di limitare i fabbisogni di energia per la climatizzazione.

Questo sistema sposa l’impiantistica illuminotecnica e quella della climatizzazione: impianto elettrico e impianto di climatizzazione colloquiano con questi schermi in modo da interagire e creare sempre la condizione migliore per il comfort interno al minor consumo energetico. Va inoltre ricordato che la produzione dei fluidi necessari alla climatizzazione degli edifici è affidata ad una moderna centrale di trigenerazione dedicata che produrrà energia elettrica, termica e frigorifera massimizzando i rendimenti energetici globali del complesso.

Come si inserisce TROX all’interno di questo progetto?
L’impianto di climatizzazione utilizza le travi fredde TROX, che abbiamo scelto come nostro fornitore in quanto è emerso per la qualità dei materiali e la serietà “tedesca” dell’azienda, tra i vari candidati che abbiamo vagliato per questo importante progetto.
L’impianto è particolarmente gradevole anche dal punto di vista estetico, aspetto questo abbastanza importante dato che il contesto in cui ci troviamo è un complesso architettonico di particolare pregio. Oltre alle travi fredde abbiamo utilizzato molti altri prodotti TROX, come cassette a portata variabile per le sale learning, diffusori da pavimento nell’auditorium, altri tipi di diffusori nella sala mensa e nel foyer, bocchette lineari: posso affermare che il 90% della diffusione aria dell’intero Vodafone Village è TROX.
Per le travi abbiamo dovuto fare modificare il modello di serie. Ci hanno accontentato subito modificando lo standard, questa disponibilità ad assecondare richieste così particolari ci ha molto colpito, poiché è una caratteristica ormai rara tra i fornitori.  La trave fredda è un impianto a basso consumo, quindi anche la scelta di TROX si inserisce in questo progetto di particolare attenzione all’efficienza energetica. Inoltre, i circuiti idraulici sono tutti a portata variabile controllati con regolatori di frequenza, quindi diffondono solo l’acqua che serve. Le travi sono tutte dotate di regolazione elettronica, modulante, a 2 vie”.

I prodotti utilizzati
Prodotti: DID632 , esecuzione “4 tubi” . Circa 4.500 pezzi delle lunghezze: 1.200, 1.500, 1.800, 2.400, 2.700 e 3.000
Open Space trattati con sistemi aria/acqua (travi fredde), dimensionate secondo requisiti di resa richiesta: 60 Watt/m2 per il calore endogeno (illuminazione e apparecchiature negli uffici), 65 Watt per persona, calore entrante dalla superficie vetrata esterna  del “modulo tipo” da 22,5 m2, 773 Watt.
Temperature superficiali considerate: 30°C in estate e  16°C in inverno
Modulo tipo dim. 3×7,5×2,7 mt. (LxBxH)
Risultati ottenuti:
– Velocità terminale nella zona occupata, differenziale di temperatura e fattore di turbolenza ottenuti in accordo alla normativa DIN EN 13779
– Livello di potenza sonora massimo 27,2 dB(A)

Scheda tecnica Progetto Vodafone Village
Architetti:  R.Gantes e R.Morisi
Dante O. Benini & Partners Architects, Milano
Progettisti impianti: AS Ingg, Milano
Proprietà: Real Estate Center, Milano
Installatore: Termigas, Bergamo
Anno di redazione del progetto: giugno 2008
Anno di esecuzione: dicembre 2011

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico