Impermeabilizzazione delle coperture. L’intervento alla piscina comunale di Magenta (MI)

Si è recentemente concluso l’intervento sul tetto della piscina comunale di Magenta (MI) che ha visto l’applicazione di 1.800 m2 di membrana Derbigum Arte per i suoi vantaggi estetici perchè grazie alla sua finitura colorata grigio chiaro, si integra perfettamente nell’architettura dell’edificio senza disturbarne l’impatto visivo.

 

L’intervento si è rivelato complesso proprio a causa della geometria del tetto e i teli di Derbigum Arte sono infatti stati tagliati a spicchi per consentire la corretta stesura del prodotto in modo che la tenuta impermeabile e il risultato estetico fossero perfetti.

 

È stato inoltre migliorato il comportamento termico della cupola con posa di un nuovo pannello isolante. Per posarlo sono stati usati fissaggi molto lunghi con un sistema meccanico telescopico perché sotto l’originaria membrana l’isolante a spruzzo era caratterizzato da uno spessore molto irregolare. Tutte le lavorazioni sono avvenute in tutta sicurezza pur mantenendo aperte tutte le attività della piscina.

 

Il lavoro è stato eseguito dalla Imperedil srl di Castellanza (Varese) in collaborazione con lo studio di progettazione Trezzi di Magenta (Milano). Imperedil, in qualità di Applicatore Approvato DERBIGUM, ha provveduto ad installare la membrana impermeabile Derbigum Arte.

 

Derbigum Arte
Si tratta di una membrana ACB (Acrylic Copolymer Blend) dello spessore di 3 mm, con una mescola ricca di copolimeri nobili additivati con sostanze ignifughe halogen free protetta da un’armatura in fibra di poliestere. L’armatura, decentrata asimmetricamente nella faccia superiore rispetto al centro, è trattata in fase produttiva con un coating acrilico colorato resistente ai raggi UV e perfettamente stabile nel tempo. La membrana è conforme alle più restrittive norme di resistenza al fuoco ENV 1187-1. Il prodotto finito è riciclabile al 100%. Il sistema di gestione della produzione e del controllo della membrana è certificato ISO 9001, EMAS  e ISO 14001. Il pH neutro della superficie, inoltre, permette il totale riciclaggio dell’acqua piovana accumulatasi sul tetto e di riutilizzarla per l’irrigazione o per altri usi non potabili con notevole risparmio di risorse e costi, in perfetta coerenza all’ecosostenibilità.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico