Impermeabilizzazione coperture, posa di membrane bituminose sul tetto del Lingotto

Derbigum ha realizzato la nuova copertura impermeabile del Lingotto di Torino, fornendo e posando membrane bituminose per impermeabilizzare l’ex pista di collaudo automobili presente sul tetto dell’edificio.

 

Progettata nel 1919, la pista era utilizzata per la prova delle autovetture prodotte nell’edificio nel corso degli anni di attività del Lingotto come stabilimento di produzione FIAT. Oggi l’edificio è stato ristrutturato ed è la sede di numerosi negozi, uffici, bar e ristoranti. Sul tetto ospita la famosa ex pista di collaudo di automobili.

 

L’anello di un chilometro di lunghezza che corre sul tetto del Lingotto ha recentemente subito un lavoro di impermeabilizzazione effettuato grazie all’intervento di Derbigum, che ha posato la membrana Derbigum GC, il manto speciale e particolarmente affidabile destinato a progetti di costruzioni che richiedono prestazioni eccezionali, tra cui la garanzia di tenuta idraulica grazie alle armature poste nella parte superiore della membrana, i bocchettoni Derbidrain dal manicotto in acciaio inossidabile per l’evacuazione delle acque pluviali e infine i giunti Flamline, che permettono di creare giunti in qualsiasi posizione, anche le più complesse, facendo in modo che l’impermeabilizzazione non si laceri in seguito ai movimenti strutturali.

 

Flamline è l’accessorio ideato da Derbigum per completare le coperture degli edifici. Si tratta di un giunto di dilatazione per coperture impermeabili con movimento tridimensionale che consente di assorbire i movimenti generati dall’assestamento dell’edificio.

 

Grazie al suo basso spessore, che permette di incorporarlo perfettamente nel manto impermeabile, Flamline assicura la perfetta continuità del rivestimento. È compatibile al 100% con tutte le membrane impermeabili Derbigum e garantisce un’ottima resistenza a calore, acqua, trazione, lacerazione e fuoco. È costituito da una parte centrale e da due strati incollati nelle due facce del telo ed è tagliabile ad hoc per adattarsi ai differenti punti di giuntura e ad ogni cantiere.

 

Il procedimento di posa è estremamente rapido grazie al metodo della vulcanizzazione. Il giunto viene saldato tramite la vulcanizzatrice e viene applicato sulla membrana con un bruciatore a scarpa e un apposito rullo pressore. Il manto impermeabile viene in seguito saldato sulle flange esterne del giunto Flamline tramite un bruciatore a fiamma. Infine il giunto deve essere protetto con un’ulteriore finitura, ad esempio un fazzoletto di membrana Derbigum.

 

Flamline nasce dalla continua ricerca di Derbigum di soluzioni accessorie per la perfetta impermeabilizzazione degli edifici. Derbigum da sempre è impegnata nello sviluppo di membrane impermeabili durevoli, sicure, e a basso impatto ambientale, nonché di accessori per la finitura e per i dettagli che garantiscano eccellenti risultati.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico