Il Sistema Relazzo di Rehau incontra l’arte alla biennale di Venezia

Relazzo, il sistema eco-compatibile per la pavimentazione di esterni di Rehau, è protagonista in un’esclusiva installazione alla 13° Mostra Internazionale di Architettura della prestigiosa Biennale di Venezia, diretta da David Chipperfield e intitolata Common Ground. Da sempre sensibile e impegnata  sui temi della sostenibilità ambientale, Rehau, tra la selezionata cerchia di sponsor tecnici, ha messo a disposizione il proprio sistema Relazzo per il progetto di installazione dell’arch. Andreas Kipar, annoverato nell’ambito degli Eventi Collaterali ufficiali dell’appuntamento internazionale.

 

Il progetto, dal titolo 50×50 Venice Green Dream 2012 e localizzato nell’area di trasformazione Vega 2 a Marghera, consiste nell’installazione di un campo inerbito di 50 x 50 m, che rappresenta contemporaneamente un sistema di ordine architettonico e un processo di coltivazione della natura, in un’ottica di riqualificazione urbana ed ambientale a favore della crescita economica e culturale del territorio. Il sistema Relazzo, realizzato in RauwooD, uno speciale composito a base di polipropilene nobile (allo stato attuale della tecnologia il polimero più ecologico in assoluto) unito a fibre di legno provenienti da selvicoltura sostenibile, è integrato nella significativa installazione per quanto interessa il setto laterale e per la pedana di accoglienza.  

 

Grazie all’ottimo rapporto legno/componenti polimerici, che fa della distribuzione omogenea delle particelle di legno ben strutturate e nella speciale matrice in materiale polimerico il suo principale vantaggio, le superfici resistenti e dall’aspetto naturale di Relazzo si inseriscono perfettamente nel contesto del progetto 50×50 Venice Green Dream 2012, che ambisce ad affrontare le trasformazioni urbane e territoriali sotto il profilo socio-economico, occupazionale e ambientale attraverso un nuovo paradigma.

 

Organizzata dall’associazione Green City Italia, l’esposizione è stata inaugurata nella giornata del 28 agosto, alle ore 17.00, e sarà visitabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18, fino al 25 novembre 2012.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *