Grandi infrastrutture – Per l’A22 impiegate le piattaforme aeree a braccio articolato Haulotte

All’interno del progetto di potenziamento dell’autostrada A22 sono in programma nuovi cavalcavia nel tratto tra Verona e Modena. È il caso del nuovo ponte di Pegognaga, per la costruzione del quale un contributo determinante è stato offerto  dalle piattaforme Haulotte.

In previsione della costruzione della terza corsia dell’A22 Modena-Brennero, sono già in corso i lavori propedeutici per la sostituzione di numerose strutture. È il caso del cantiere per la costruzione del cavalcavia presso lo svincolo del casello di Pegognaga, in provincia di Mantova.
Qui l’impresa Mattioli – aderente al consorzio di imprese Consta (approfondisci), aggiudicatario dell’appalto – per le differenti esigenze di sollevamento durante la costruzione del ponte impiega le piattaforme Haulotte.

La struttura
Il nuovo cavalcavia è una struttura della luce di 66 m interamente prodotta fuori opera, che adotta uno schema statico ad arco con una lastra ortotropa da 16 mm di spessore che verrà impermeabilizzata e che verrà successivamente asfaltata. La soluzione strutturale adottata e le elevate prestazioni meccaniche dei materiali impiegati (acciaio corten per il cassone e l’arco, acciaio al nichel-cromo-molibdeno per i tiranti) hanno consentito la realizzazione di un manufatto relativamente leggero e facilmente manovrabile. Agevolando lo svolgimento delle operazioni di varo, infatti, si riduce al minimo la durata delle sospensioni del traffico veicolare per l’esecuzione dei lavori.

Il varo della struttura è articolato in due fasi, il primo dei quali è stato fatto con dei carrelloni oleodinamici. Dopo circa un mese, una volta completati i lavori di finitura del nuovo cavalcavia, verrà demolito il sovrappasso esistente – anch’esso in una notte – in modo da poter costruire le nuove spalle. Infine, il nuovo ponte sarà spostato nella posizione di quello preesistente, impiegando dei martinetti oleodinamici.

Le piattaforme utilizzate
L’esecuzione di tutte le lavorazioni in quota – in particolare delle saldature – e l’effettuazione di tutte quelle attività previste in posizioni sopraelevate – altrimenti difficilmente raggiungibili – hanno visto impiegate le piattaforme aeree Haulotte HA16 SPX e Haulotte Compact 12 DX. Si tratta di macchine versatili e precise nei movimenti, concepite non solo per massimizzare le prestazioni ma, soprattutto, per assicurare livelli di sicurezza adeguati. Affidabili, resistenti e facilmente manutenibili, le piattaforme aeree semoventi a braccio articolato Haulotte HA16 SPX abbinano l’elevata produttività – i comandi sono tutti proporzionali e simultanei – alla presenza del limitatore di carico sul cestello. Le piattaforme aeree semoventi Haulotte Compact 12 DX, invece, oltre ad avere la stessa qualità, sono molto maneggevoli pur  mantenendo un’ampia superficie di lavoro.

Noleggiatore
Tutte le piattaforme Haulotte sono state tutte noleggiate dalla società Sticar spa una delle principali realtà nazionali nel settore del sollevamento. Attualmente, Sticar è presente a Padova, Bologna, Brescia, Firenze, Massa, Milano, Prato, Ravenna, Rovigo, Torino, Venezia, Verona e Vicenza. Forte di un servizio di noleggio, vendita, manutenzione e assistenza tecnica specializzato.

Caratteristiche tecniche
Compact 12 DX
Piattaforma aerea semovente a pantografo
Altezza di lavoro: 12,15m
Altezza piano calpestio: 10,15m
Portata massima cestello: 450 kg
Dimensione cestello: 2,5 x 1,54 m
Estensione cestello: 1,2 m
Peso operativo: 3.830 kg
Motore: Diesel Deutz 18 kW

HA16 SPX 
Piattaforma aerea semovente a braccio telescopico
Altezza di lavoro: 16,00 m
Altezza piano calpestio: 14,00 m
Sbraccio massimo: 9,10 m
Portata massima cestello: 230 kg
Dimensione cestello: 1,8 x 0,8 m
Peso operativo: 6.600 kg
Motore: Diesel Deutz 31 kW
Altezza da terra: 38 cm
Rotazione idraulica torretta: 350°
Rotazione idraulica cestello: 180°
Escursione jib: 140° (-70° / +70°)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico