Efficienza e inquinamento. Cambiare gli impianti obsoleti è necessario

In occasione dell’Assemblea Invernale di ANIMA, Federazione della Meccanica Varia e Affine, è stato affrontato tra gli altri il tema dell’efficienza energetica. A questo proposito è intervenuto l’on. Andrea Fluttero, Segretario della Commissione ambiente del Senato e Sandro Bonomi, Presidente ANIMA. 
 
È importante poter capire cosa fanno le associazioni di categoria per poter aiutare i settori industriali a promuovere e realizzare, in accordo con il potere esecutivo, iniziative legislative che tengano conto delle necessità delle aziende”, sostiene Andrea Fluttero. “In qualità di Segretario della Commissione ambiente sono fortemente coinvolto per assicurare alle istituzioni un approccio ambientale alle produzioni industriali. Se ben governato questo modo di innovare può creare e mantenere il volano economico che sostiene la nostra società come la intendiamo oggi. In questo senso l’innovazione tecnologia ci consente di garantire il miglior sviluppo per le nostre aziende e il nostro territorio, unitamente al mantenimento di barriere competitive date dall’incremento del know how nazionale anziché su barriere meramente normative o politiche”, prosegue Fluttero .
Il miglioramento degli standard ambientali a mio modo di vedere non passa attraverso ad un ritorno al passato ed ai modelli economici del periodo preindustriale, ma viceversa passa pienamente attraverso all’innovazione tecnologica dei processi e dei prodotti. Con questo approccio è evidente l’importanza strategica del comparto produttivo dell’industria meccanica, così forte nel nostro Paese e la necessità che la politica industriale del Governo ne tenga conto”.

La Federazione ANIMA è la Casa delle Tecnologie ad Alta Efficienza in Italia. Al nostro interno sono associate aziende riunite in specifiche associazioni rappresentative di altrettante categorie di prodotto e produzioni: dalle pompe di calore alle caldaie, dalla cogenerazione al solare, dalla gestione dell’acqua all’efficienza della componentistica e degli impianti nel loro complesso”. afferma Sandro Bonomi, presidente ANIMA.

Nel corso del suo intervento, Bonomi ha ribadito che la Federazione si mette a disposizione del Governo e delle istituzioni per sviluppare programmi che possano portare a concreti progetti di sviluppo dell’efficienza energetica in Italia, attraverso la diffusione delle tecnologie ad alta efficienza, in particolare dedicate al comfort abitativo, ambito in cui le aziende federate ANIMA sono tra i leader nel mondo.

Per bocca di Bonomi, inoltre, è stato sottolineato come la Federazione guardi con favore a quelle misure finalizzate a incentivare la sostituzione di diversi milioni di impianti di climatizzazione invernale ed estiva obsoleti, che oggi sono in funzione in Italia, tra le cause principali dell’inquinamento delle nostre città, a favore di impianti tecnologicamente avanzati, per una maggior efficienza energetica anche applicata ai sistemi di climatizzazione invernale e estiva.

Fonte ANIMA

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico