Edilizia sanitaria. Progetto e opere di Sereni Orizzonti a Vinovo

Un edificio elegante di cinque piani da 1.000 mq l’uno, circondato da spazi verdi, aree pedonali e parcheggi privati. Così si presenta la nuova struttura socio-assistenziale per anziani e degenti Sereni Orizzonti, recentemente inaugurata a Vinovo, nei pressi di Torino.

 

La realizzazione di questo progetto ha visto impegnata per quanto riguarda la parte edile l’impresa Sandrini spa, affiancata da ATS srl (Advanced Technology System) per l’installazione degli impianti elettrici, termoidraulici, di illuminazione e solare termico. Le due aziende – già consociate di Sandrini Group – hanno portato a compimento la costruzione dell’immobile in 15 mesi lavorativi. La progettazione, architettonica ed impiantistica, è stata invece curata dallo Studio di Ingegneria e Architettura Ambrosio e Associati di Latisana (Udine).

 

L’esigenza
Semplicità e massima fruibilità sono i valori essenziali che hanno guidato le opere edili ed impiantistiche (nonché le principali richieste della committenza per garantire sicurezza, serenità e comfort ai 118 ospiti che la struttura può accogliere), nel pieno rispetto delle numerose normative vigenti in tema di isolamento termico, classificazione sismica, sicurezza antincendio ed abbattimento delle barriere architettoniche. Sandrini spA e ATS srl vantano inoltre una comprovata esperienza nell’edilizia sanitaria e sono specializzate nel campo della sostenibilità e dell’efficienza energetica: è stato quindi possibile realizzare soluzioni architettoniche altamente performanti, in linea anche con le severe disposizioni Asl in materia di costruzioni.

 

Il progetto e le opere
Edilizia
L’intera struttura è costituita da uno scheletro portante in calcestruzzo armato, utilizzato sia per le fondazioni sia per le pareti perimetrali a tutti i livelli, così come richiesto dalle normative vigenti in materia antisismica per gli edifici con elevato affollamento di persone.

 

Il piano seminterrato, che ospita le cucine, i magazzini e i locali tecnici, è totalmente coibentato in verticale ed in orizzontale, mentre tutti i solai vantano una resistenza al fuoco R120.

 

Per garantire un perfetto livello di isolamento termoacustico e contenere quindi anche i relativi consumi energetici, il solaio di copertura che ha funzione di tetto è composto da differenti strati: membrana bituminosa, lastre di polistirene da 10 cm ad alta densità, massetto e doppia guaina impermeabile con film protettivo antiriflesso per i raggi UV.

 

I solai intermedi sono integrati con Isocal e le pareti esterne prevedono un rivestimento a cappotto da 10 cm con lastre in EPS 120. Le tramezze interne – realizzate in cartongesso dai 10 ai 30 cm in base alla funzione specifica di ogni locale, con strutture singole, doppie e anche triple con interposta lana di roccia – sono garantite sia nei materiali utilizzati sia nella posa in opera, conseguendo così la certificazione RE 120.

 

Finiture
La residenza presenta finiture di alto pregio, ottenute grazie alla scelta di materie prime di massima qualità e coniugando perfettamente la piacevolezza estetica con la fruibilità, la sicurezza e le prestazioni tecniche.

 

I pavimenti del piano seminterrato sono in gres porcellanato antiscivolo R10, mentre il rivestimento delle cucine è in ceramica monocottura di prima scelta che rispetta le normative igieniche stabilite dall’ASL, così come i bagni privati e comuni.

 

La hall di ingresso al piano terra monta un’elegante pavimentazione in gres con scala interna rivestita in marmo, mentre per i piani superiori (che ospitano le camere) è stato scelto il PVC in classe 1 a rotoli (con elevata resistenza al fuoco).

 

Anche i serramenti rientrano in un’attenta progettazione sostenibile e volta al risparmio energetico. Quelli esterni, infatti, hanno un profilo in PVC e vetro a doppia camera con interposto gas Argon e vantano un bassissimo coefficiente di dispersione termica (k=1,30): frutto dell’accurata selezione dei materiali svolta da Sandrini, da sempre impegnata per l’attuazione di un’edilizia più sostenibile e performante. I serramenti delle zone di fuga e di filtro, invece, sono certificati REI 120.

 

Illuminazione
Il progetto illuminotecnico risponde ai criteri di semplicità e praticità di utilizzo richiesti dalla committenza. L’illuminazione esterna, infatti, è costituita da un sistema di luci a parete agli ioduri metallici, che creano piacevoli effetti luminosi sulla facciata principale garantendo la necessaria visibilità ai punti di accesso nelle ore serali. Pali da arredo urbano completano inoltre il camminamento che conduce all’ingresso, ai parcheggi e alle zone verdi che circondano l’edificio.

 

All’interno, sono montate sorgenti a fluorescenza T8 con reattore elettronico e lampade down-light negli uffici, per offrire un maggiore comfort visivo anche in presenza di monitor e pc.

 

Sicurezza
Tutti i posti-letto e le stanze da bagno sono dotati dell’apposito pulsante per la chiamata ospedaliera, con luce visibile nel corridoio e display di controllo centralizzato posizionato nella zona infermeria.

 

Ogni locale dispone di un sistema antincendio doppio, automatico e manuale, con l’aggiunta di un segnale sonoro per l’evacuazione d’emergenza.
Sono inoltre presenti un ascensore ed un montalettighe elettrici conformi REI 120 attivi anche nei casi di emergenza, a cui si aggiungono due scale esterne antincendio con struttura metallica zincata a caldo ed una scala appositamente dedicata al passaggio degli utenti diversamente abili.
L’impianto elettrico è realizzato con cavi NO7G9K e FGOM1, a ridotta emissione di gas tossici e corrosivi ed aumentata resistenza al fuoco.

 

Idro-termica
L’approvvigionamento idrico è garantito dall’impianto solare termico installato sulla copertura dell’edificio, composto da 20 pannelli di 2 mq cadauno per 40 kw, che forniscono l’acqua calda necessaria all’intera struttura.

 

Il tetto ospita anche il gruppo frigo per il condizionamento dell’aria, che gestisce i vetilconvettori presenti nelle stanze. Ogni camera, infatti, è dotata di termostato autonomo per regolare sia il riscaldamento che la climatizzazione, mentre i bagni sono allestiti con piacevoli e comodi elementi di termoarredo, dipendenti dalle due caldaie a condensazione.

 

Con questa recente realizzazione, le consociate di Sandrini Group confermano la propria abilità costruttiva nel settore sanitario, proponendosi ancora una volta come un punto di riferimento qualificato ed altamente efficiente per enti assistenziali ed istituti clinici.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico