Edificio in Casaclima A a Corvara in Badia, Bolzano. Descrizione e soluzioni tecnologiche

Presentiamo per i lettori di impresedili.it la descrizione di un edificio, progettato dall’architetto Emanuel Kostner, classificato come categoria casaclima A e situato nella zona artigianale di Corvara in Badia, in provincia di Bolzano. Particolare attenzione sarà dedicata alle scelte tecnologiche che comprendono l’installazione di un sistema di ventilazione controllata, di un sistema domotico e di altri importanti accorgimenti, come, per esempio, la scelta di dotare l’edificio di un camino alimentato a gas metano.

 

L´edificio rispecchia i principali aspetti architettonici degli edifici ladini portati all´estremo, quali sporgenze del tetto quasi inesistenti, aperture precise e puntali, spigoli vivi e geometrie solide. Allo stesso modo le aperture sono caratterizzate dagli sguinci presenti in diversi edifici tipici dell´architettura ladina locale che permettono un´irraggiamento ideale soprattutto nei mesi invernali più freddi.

 

L´edificio è composto da un piano interrato dedicato a garage e vani tecnici, da un piano terra dedicato ad ufficio e piccolo appartamento di servizio. Il primo piano è destinato all´alloggio del custode collegato tramite un soppalco ad un atelier personale. Costruzione e struttura sono in c.a., le tramezze interne in mattoni, mentre il tetto è in legno.

 

Caldaia a condensazione a gas metano
È stata installata una caldaia a condensazione a gas metano per il riscaldamento degli ambenti e la produzione di acqua calda sanitaria. Il rendimento della caldaia a condensazione è più alto rispetto a caldaie tradizionali perché viene recuperato il calore latente di vaporizzazione dell’acqua. L’impianto termico è predisposto per poter installare in futuro una pompa di calore ad alto rendimento per aumentare ulteriormente l’efficienza energetica dell’edificio. Impianti solari termici e/o fotovoltaici non sono stati presi in considerazione perché l’edificio è situato in un posto poco soleggiato.

 

Sono installate esclusivamente pompe di circolazione a basso consumo energetico di classe A modulanti in base alle richieste della regolazione ambiente.
L’impianto di riscaldamento è stato bilanciato tramite apposite valvole di regolazione della pressione differenziale, nell’impianto di circolazione dell’acqua calda sanitaria sono montate delle valvole di bilanciamento della temperatura di ogni singolo circuito.

 

Riscaldamento e impianto domotico centralizzato
Tutti gli ambienti vengono riscaldati tramite sistemi radianti a bassa temperatura a pavimento e nei bagni si è optato aggiuntivamente per il riscaldamento a parete. Avendo scelto esclusivamente sistemi funzionanti a bassa temperatura è stato aumentato il rendimento dell’impianto termico a condensazione.
La temperatura e gli orari di riscaldamento dei singoli ambienti sono regolabili separatamente tramite l’impianto domotico centralizzato, collegato ai sensori di temperatura in ogni locale.

 

Questo sistema garantisce un elevato risparmio energetico riducendo l’apporto di energia termica dei singoli locali a raggiungimento della temperatura desiderata. Inoltre l’impianto è collegato con un sensore di temperatura esterna per regolare, in modo ottimale, le temperature di mandata dell’impianto di riscaldamento. Sulla rampa del garage è installato un impianto di riscaldamento radiante a pavimento per sciogliere la neve e/o il ghiaccio n caso di necessità nei periodi invernali.

 

Impianto centralizzato di ventilazione controllata
È stato installato un impianto centralizzato di ventilazione controllata Homevent di Hoval che garantisce un apporto d’aria fresca permanente in ogni locale. L’impianto è dotato di uno scambiatore di calore che recupera il calore dall’aria in uscita e garantisce un recupero di calore di circa 90%. Un impianto di ventilazione controllata è da consigliare a tutti gli edifici casa clima o agli edifici risanati con cappotti termici e finestre nuove per evitare problemi di umidità e muffa dovuta alla mancata, o spesso insufficiente ventilazione naturale tramite l’apertura delle finestre. È stato installato inoltre un impianto aspirapolvere centralizzato per tutto l’edificio.

 

Camino a gas metano
Eidos ha fornito un camino a gas metano. Si tratta di un modello, tecnologicamente molto avanzato, a camera stagna da 12 kW; le dimensioni della facciata anteriore (compresa la cornice) sono ragguardevoli: 1.450 x 439,5 mm, consentendo una piena visione della fiamma. È stato inoltre possibile collegare il camino all’impianto domotico: in questo modo l’accensione e lo spegnimento sono completamente automatizzati, con conseguente riduzione dei consumi e significativo risparmio economico.

 

La scelta di Eidos è stata fondamentale per ottemperare agli standard casaclima in quanto ha permesso di eseguire il Blower Door Test in maniera brillante, il caminetto è risultato ermetico al 100%. Inoltre il calore viene immesso nel soggiorno tramite delle bocchette posizionate dietro alla parete scura in cartongesso e staccate dal soffitto in travi lamellari.

 

Trattamento acqua
La durezza dei carbonati, l’ossigeno dissolto e valori bassi del pH nell’acqua potabile comportano la formazione di incrostazioni e la corrosione della caldaia. Ciò comporta una riduzione del rendimento e anche danni notevoli ai sistemi di riscaldamento. Per prevenire ciò è stato installato un impianto di addolcimento dell’acqua di carico dell’impianto di riscaldamento e in più viene dosato un prodotto inibitore che evita la corrosione formando una pellicola protettiva sulle superfici metalliche.

 

Certificazione Casaclima

L’edificio è stato certificato “Casaclima A”. Il fabbisogno energetico per il riscaldamento è di 52 kWh al m² all’anno. Se l’edificio fosse posizionato a Bolzano il fabbisogno termico sarebbe di 25 kWh al m² all’anno.

 

Gli accorgimenti utilizzati per la progettazione di questo edificio a basso consumo energetico sono stati:
– In primo luogo la compattezza dell’edificio. L’edificio è abbastanza compatto senza tante sporgenze e angoli. Per questo motivo le superfici disperdenti verso l’esterno sono relativamente contenute in relazione al volume riscaldato, il che riduce l’energia necessaria per riscaldare l’edificio.
– Tutto l’involucro è stato notevolmente isolato termicamente. I muri perimetrali sono realizzati in cemento con all’esterno un cappotto termico da 20 cm di EPS. Il tetto, costruito con una struttura in legno, è stato isolato con 20 cm di lana di legno. Il garage riscaldato è stato inserito nell’involucro termico, sotto la platea è stato posato uno stato isolante da 10 cm di XPS. Inoltre tutti i solai verso l’esterno sono isolati con almeno 14 cm di EPS.
– Sono state usate delle finestre con un alto valore isolante Ug = 0,7 W/m²K.
– Tutti i ponti termici sono stati eliminati.
– Particolare attenzione è stata rivolta alla tenuta all’aria dell’edificio e, a fine lavori, è stato superato brillantemente il Blower-Door-Test.
– Sono stati installati impianti a basso consumo energetico con la predisposizione di una pompa di calore per il futuro.

 

In provincia di Bolzano la certificazione casa clima è basata puramente sull’involucro dell’edificio. Gli impianti non influiscono sulla certificazione ma aiutano in modo notevole ad aumentare l’efficienza energetica complessiva di tutto l’edificio.

 

La ventilazione controllata invece influisce notevolmente anche sulla certificazione casaclima, nel nostro caso diminuisce il fabbisogno energetico di riscaldamento di circa 35%. Il motivo principale dell’installazione dell’impianto di ventilazione non era solamente il risparmio energetico ma per avere, giorno e notte, un’ aria pulita e fresca in ogni locale.

 

Se l’edificio è progettato correttamente in ogni dettaglio, tenendo conto dell’efficienza energetica già in fase preliminare e seguendo bene i lavori in fase di esecuzione, il raggiungimento della certificazione casaclima non rappresenta alcun problema.

Riepilogo forniture
Elettricista Ulli Crazzolara di San Cassiano
– Impianto domotica Jung
– Impianto allarme Siemens
– Citofono + Touch Panel Jung
Fornitura corpi illuminanti: Deltalight
Idraulico  Adang Termosanitars di La Villa
– Caldaia Weishaupt
– Pompe di circolazione Grundfos
– Ventilazione controllata Hoval
– Impianto aspirapolvere centralizzato Gantec
Fornitura pavimenti in legno: Itlas – Laborlegno
Fornitura piastrelle: Bauexpert Brunico
Impresa di costruzioni: Bioc Bau di S.Martino in Badia
Ascensore: Kone
Porta garage: Silvelox
Porte ingresso: Auroport Brunico
Finestre triplo vetro: Südtirolfenster
Caminetto a gas: Eidos
Impermeabilizzazioni: Bauplus
Porte interne + scorrevoli: Rimadesio
Sauna: Hofer Group Val Gardena
Specchi + vetri interni: Seyr Brunico
Server ufficio sistema Linux: Qbus Badia

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico