Ecobonus, via libera a grandi elettrodomestici e pompe di calore

I grandi elettrodomestici come frigoriferi, forni, cucine da incasso, ecc. potranno essere acquistate usufruendo dell’agevolazione fiscale del 50% previsto dal Bonus Mobili, mentre le caldaie e le pompe di calore, inizialmente escluse dall’Ecobonus, rientrano nella Detrazione 65% per interventi di riqualificazione energetica.

 

Sono queste le importanti modifiche approvate alla Camera nel corso dell’iter di conversione in legge del decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 sull’efficienza energetica e confermate dal sottosegretario del Ministero dello sviluppo economico, la senatrice Simona Vicari.

 

Via libera dunque all’acquisto di mobili da incasso e elettrodomestici, purché di classe energetica almeno A+ (solo A per i forni). Per questo tipo di arredi, infatti, si potrà detrarre fino a 5.000 euro per un tetto massimo di spesa di 10.000. La detrazione verrà spalmata su 10 rate annuali di pari importo.

 

Attenzione, però! L’agevolazione fiscale prevista dal Bonus Mobili 2013 può essere sfruttata solo se gli arredi acquistati saranno destinati a un’unità immobiliare oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia (per i quali vale la medesima detrazione 50% su un tetto massimo di spesa di 96.000 euro).

 

Buone notizie anche sul fronte dell’efficienza energetica. Anche l’acquisto e l’installazione di caldaie e di pompe di calore, infatti, potranno godere della Detrazione 65%. Il DL 63/2013, inizialmente, aveva escluso dall’ecobonus questo tipo di dispositivi che avrebbero potuto usufruire solo degli incentivi previsti dal c.d. Conto Termico. Doppia possibilità di scelta, dunque, per i privati che decidono di ammodernare il proprio impianto termoidraulico e una boccata di ossigeno per le imprese e gli installatori.

 

E proprio sulle pompe di calore ricordiamo ai nostri lettori il post dedicato dal titolo Pompe di calore: cosa sono e funzionamento, pubblicato qualche settimana fa da Impresedili.it e ancora attualissimo.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico