Bioedilizia, l’intonaco premiscelato Poromin iP7 di Harobau

La salubrità degli ambienti e l’attenzione alla sostenibilità ambientale sono ormai da anni capisaldi del settore delle costruzioni. In linea con i più severi requisiti richiesti dalla bio-edilizia, Poromin iP7 di Harobau è l’intonaco premiscelato a base di caseina modificata e stabilizzata che grazie alla sua formulazione completamente naturale e biologica apre nuove prospettive alla qualità e al comfort abitativo.

 

Il principale punto di forza di Poromin iP7 è l’elevato potere deumidificante, traspirante e impermeabilizzante che si attiva durante la preparazione della malta. La particolare reazione di ventilazione, infatti, inizia proprio con l’idratazione dell’intonaco, che crea un aumento di volume del 25% determinando così un alleggerimento del peso specifico della massa. Tale processo non solo consente di ottenere una maggiore leggerezza strutturale, con un minor apporto di materiale e un conseguente risparmio in termini di costi di manodopera e trasporto, ma consente anche di incrementare le capacità di isolamento termico ed acustico. L’intero edificio potrà quindi godere dell’assenza di condense, ponti termici o altri fenomeni relativi alla presenza di umidità all’interno della costruzione, migliorando così la salubrità dei locali e il benessere abitativo.

 

Perfetto per gli interventi di ristrutturazione, costruzione e risanamento di vecchi o nuovi edifici, l’intonaco premiscelato Poromin iP7 garantisce straordinarie applicazioni, raggiungendo performance  notevoli anche nel restauro di opere di pregio artistico. Il suo utilizzo nella Chiesa di S. Maria della Sanità ad Alessandria, danneggiata durante l’alluvione del 1994, ha permesso infatti il completo recupero dell’edificio storico, tentato inizialmente con tradizionali malte antiumido rivelatesi inefficaci.

 

I tempi di presa e di asciugatura ridotti e l’assenza di attrezzature specifiche per la stesura conferiscono a Poromin iP7 una grande praticità d’impiego. Grazie all’elevata resistenza alle basse temperature e agli agenti corrosivi salini, inoltre, Poromin iP7 non solo è adatto all’impermeabilizzazione di muri, cantine, pavimenti, solette terrazze e pensiline (senza l’uso di guaine protettive), ma si rivela perfetto anche per proteggere strutture in cemento armato.

 

Elevata resistenza meccanica alla compressione

Nonostante rientri nella categoria delle malte alleggerite, notoriamente a basso rendimento meccanico, Poromin iP7 è un prodotto ad alte prestazioni meccaniche. La media delle resistenze raggiunte, infatti, pone iP7 nella fascia delle malte con prestazioni molto vicine alle malte per ripristini strutturali delle murature.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *