Automazioni per porte scorrevoli: nuovo FAAC A140 AIR

La Ricerca e Sviluppo di FAAC ha realizzato A140 AIR, la prima automazione per porte scorrevoli progettata per rispondere alle esigenze del mercato e pensata per proteggere il nostro ambiente.
Il prodotto, infatti, abbinato al dispositivo “Energy Saving” riesce a individuare la direzione della camminata del pedone, ottimizzando i tempi di apertura/chiusura (anche in caso di passaggi laterali), evitando inutili dispersioni d’aria nei pressi dell’ingresso.

La dispersione termica, dovuta alla fuoriuscita di aria attraverso l’ingresso, è una delle cause dei consumi energetici dell’edificio. Il nuovo automatismo di FAAC permetterà dunque di ridurre il tempo del ciclo di apertura/chiusura dell’ingresso riducendo così la dispersione termica e ridimensionando il conseguente utilizzo dell’impianto di condizionamento dell’aria sia nel periodo primaverile/estivo (raffreddamento) che autunnale/invernale (riscaldamento).
Il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni inquinanti sono quantificabili grazie ad uno strumento software specifico denominato Thermotool.

L’automatismo è personalizzabile e componibile in funzione delle esigenze architettoniche e tecniche del cliente. Viene fornito nelle versioni a singola anta scorrevole (con peso fino a 200 kg) e a doppia anta scorrevole (con pesi fino a 120+120 kg).
Grazie ai due differenti cassonetti di copertura utilizzabili (100 mm e 140 mm), agli esclusivi sistemi di attacco dell’anta ed ai diversi profili delle ante impiegabili, è possibile comporre la migliore soluzione tecnica ed architettonica per ogni situazione.

A140 AIR è predisposta per l’aggiunta di moduli elettronici opzionali che permettono di aumentare le funzionalità dell’automazione. Sono disponibili:
– una interfaccia ricevente radio che permette la connessione del programmatore di funzione “senza fili” riducendo le predisposizioni elettriche;
– una interfaccia per la connessione Ethernet che permette di impostare i parametri di funzionamento dell’automazione e di visualizzare la diagnostica dei guasti attraverso un personal computer connesso alla rete.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico