Arredobagno: collezione Legato Villeroy & Boch per qualsiasi stile

Legato, la nuova collezione di arredobagno di Villeroy & Boch, conquista per il suo design minimale e per l’abbinamento perfetto con i tanti lavabi da appoggio, Legato punta sull’essenzialità delle linee e su uno stile chiaro e lineare senza però rinunciare a dettagli ricercati.

 

Una peculiarità è data, infatti, dai bordi smussati su tre lati del top che conferiscono al mobile sottolavabo un senso di leggerezza, come se il piano fosse sospeso nell’aria. Un effetto ulteriormente sottolineato dall’illuminazione a LED posta proprio sotto il top, disponibile su richiesta. I frontali senza maniglie, integrati nel corpo del mobile, contribuiscono a dare un’impressione d’insieme chiara, coerente ed armonica.


Varietà di modelli, misure e finiture
I mobili sottolavabo sono disponibili in due versioni: una variante con due vani estraibili ed un’altezza complessiva di 51 cm, e l’altra da 34 cm con un unico vano: entrambi i modelli sono disponibili in diverse misure, da 45 cm a 160 cm.

 

Completano la collezione armadietti laterali e armadi a colonna dotati anch’essi di vani estraibili ed ante, per organizzare al meglio il proprio bagno. I cassetti e le ante sono inoltre dotate di pratici scomparti interni e della chiusura ammortizzata Soft closing.

 

Inoltre tutti gli elementi che hanno il fissaggio a parete possono essere integrati da piedi di sostegno che ne aumentano ulteriormente la stabilità.

 

Legato offre diverse possibilità di personalizzazione grazie a 6 finiture di tendenza Glossy White, Glossy Grey, Bianco Opaco, Terra Opaco, Rovere Grafite e la nuova essenza Olmo.

 

Grazie alle forme e alle linee equilibrate e all’ampia scelta delle finiture, Legato è combinabile con i diversi lavabi da appoggio delle collezioni Loop & Friends, My Nature, Memento, Aveo New Generation e la nuova serie Architectura. A seconda della scelta del lavabo e del colore del mobile, Legato permette di interpretare liberamente il proprio stile.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico