Ambienti a Rischio di Esplosione. Venting e Protezione delle installazioni ATEX

La società americana Fike, specializzata nella produzione di dischi di rottura, membrane antiscoppio e sistemi di detection delle esplosioni sui macchinari a rischio ATEX, annuncia la nuova generazione del suo sistema di soppressione e di isolamento delle esplosioni EPACO, estremamente innovativo e di facile manutenzione.

Il sistema individua a monte l’inizio del fenomeno, sopprimendolo immediatamente tramite l’immissione (espulsione) di un agente estinguente, generalmente bicarbonato di sodio, scelto per le sue proprietà di estinzione e la sua compatibilità con tutti i processi, ivi compresi quelli agroalimentari e farmaceutici.
EPACO è una soluzione che si compone di detectors capaci di individuare in qualche millisecondo l’inizio di una esplosione, di un contenitore dell’agente estinguente (HRD) in alta pressione (62 bar) e di un modulo di controllo (EPC).

L’azione del Sistema EPACO deve essere molto rapida, per ottenere ciò il contenitore HRD possiede una forma brevettata (con restringimento nella parte interna), che accelera l’espulsione delle polveri. Il disco di rottura che trattiene la povere (e non una valvola), è situato il più vicino possibile al processo. Inoltre la sezione del passaggio della polvere è completa, al contrario della valvola. Infine un ugello di dispersione è destinato ad assicurare una buona omogeneità della nuvola dell’agente in un tempo molto breve, dispone di un diametro superiore agli altri ugelli sul mercato (100 mm contro i 75 mm e 150 mm per i contenitori più grandi). Il flusso di polvere è, di conseguenza, più forte.

La sicurezza è essenziale anche e soprattutto per le operazioni di manutenzione di questo tipo di attrezzature. Fike applica tre livelli di messa in sicurezza per questo tipo di operazioni: un disarmo del sistema di controllo, con la neutralizzazione del generatore di gas (tipo airbag), una ghigliottina meccanica, che isola fisicamente il contenitore dal materiale protetto, ed infine, la depressurizzazione del contenitore, è possibile per le operazioni straordinarie,  ad esempio, il suo smantellamento. EPACO risponde alle norme ATEX (OSHA, NFPA 69-2007 ed EN 14373).

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico