Bando INAIL ISI 2015: come accedere ai finanziamenti?

Bando ISI 2015 INAIL per la sicurezza

Tramite il bando ISI 2015 l’INAIL rinnova ancora una volta il proprio impegno per il welfare del Paese, mettendo a disposizione delle imprese 277mila euro di contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. La somma rappresenta il sesto scaglione di un ammontare complessivo di oltre 1,2 miliardi di euro stanziato dall’Istituto a partire dal 2010. Lo stanziamento viene ripartito in budget regionali.

Le imprese destinatarie
Gli incentivi ISI vengono ripartiti su singoli avvisi regionali pubblicati sul portale dell’INAIL e sono successivamente assegnati fino ad esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo viene erogato soltanto previo superamento della verifica tecnico-amministrativa e conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito. I soggetti destinatari dei contributi sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura. La copertura dei costi giunge fino al 65% della quota complessiva, per un contributo massimo di 130mila euro.

Gli interventi incentivati
Il bando ISI 2015 mette a disposizione delle imprese un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento ed è compreso tra un minimo di 5mila euro e un massimo di 130.000 euro. Il limite minimo di contributo non si applica alle imprese fino a 50 lavoratori che presentino progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Nello specifico, i 276.269.986 euro di finanziamenti del bando a sportello possono concernere:

– progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
– progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
– progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (novità rilevante del bando ISI 2015).

Le aziende interessate potranno inserire le proprie domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016 sul portale dell’INAIL.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *