Ampliamento dell’ospedale di Bolzano in Classe CasaClima A

Ampliamento dell’ospedale di Bolzano in Classe CasaClima A

L’ampliamento dell’ospedale San Maurizio è al momento il maggior progetto di costruzione dell’Alto Adige. I lavori alla facciata della nuova clinica sono stati eseguiti a regola d’arte e conclusi da parte del raggruppamento altoatesino tra FRENER & REIFER e STAHLBAU PICHLER entro i termini previsti. I lavori saranno consegnati ai committenti con assoluta puntualità a gennaio 2016.

La nuova clinica è stata progettata dallo studio di architettura “Tiemann – Petri & Partner” con particolare attenzione al paziente. In sostanza, l’edificio dell’ospedale esistente è stato ampliato con le seguenti aggiunte: l’ala nord con tre piani, l’ala sud A, B, e C, l’atrio vetrato, denominato anche ″magistrale″, e la pista di atterraggio per gli elicotteri sul tetto della zona est. Il montaggio di tutti gli elementi per la facciata, dell’intero rivestimento esterno con protezione solare, della grande copertura in vetro della magistrale e delle costruzioni sul tetto, incluso l’isolamento termico, l’impermeabilizzazione e il ripristino del manto vegetale sono già stati conclusi.

La nuova clinica, con una cubatura complessiva fuori terra di 255.100 m3, si sviluppa su cinque piani e due piani interrati e ospita alcuni tra i reparti più importanti dell’ospedale.

L’aspetto esterno dell’edificio è caratterizzato da facciate tecnicamente sobrie. Si tratta in gran parte di una costruzione continua a montanti e traverse, separata termicamente, costituita da pannelli composti di alluminio e finestre a nastro di tipo standard. Questa struttura conferisce ai vani interni un’atmosfera accogliente e luminosa con ampie visuali sul paesaggio circostante, garantendo allo stesso tempo protezione e tranquillità. La zona al piano terra con grandi vetrate apribili, insieme alle finestre delle camere dei pazienti, rende l’ambiente particolarmente abitabile.

Dall’ingresso principale, che si trova tra l’estensione e l’ospedale esistente, si arriva nella magistrale, completamente vetrata, che dovrà servire da asse di collegamento principale e di distribuzione all’interno di tutto l’ospedale. Attraverso la magistrale in futuro si verrà diretti nelle varie ali laterali e nelle camere dei pazienti nelle ali ovest e sud. Queste ultime sono dotate di tessuti tecnici per la protezione dal sole, regolabili orizzontalmente e manovrabili individualmente.

Gli ampi cortili interni, allestiti tra le ali dell’edificio A, B e C, offrono disponibilità di vasti spazi aperti e una buona illuminazione, così come gli otto atri vetrati dell’edificio che regalano luminosità e aria fresca, grazie al rivestimento con un sistema di lastre in vetro, che all’occorrenza può essere completamente aperto.

Sul lato sud i due ponti vetrati a due piani rappresentano vie di collegamento ben visibili e inondate di luce tra le ali laterali dell’edificio e le ali sud A, B e C, contribuendo ad un facile orientamento all’interno della clinica. Dal piano terra, attraverso porte di vetro, si accede all’ampio parcheggio.

Le facciate tecnicamente sobrie della nuova clinica, che sono state concluse da FRENER & REIFER e STAHLBAU PICHLER entro i termini previsti, insieme alle ampie superfici verdi esterne, creano un ambiente invitante e accogliente per i pazienti e il personale dell’ospedale.

Ampliamento dell’ospedale di Bolzano: i lavori alla facciata della nuova clinica sono stati conclusi da parte del raggruppamento altoatesino tra FRENER & REIFER e STAHLBAU PICHLER entro i termini previsti.

Dati tecnici

Architettura:
Tiemann Petri & Partner, Stoccarda, Germania

Lavori alla facciata:
Raggruppamento:
– FRENER & REIFER GmbH, Bressanone, Italia (responsabile)
– STAHLBAU PICHLER GmbH, Bolzano, Italia

L‘azienda FRENER & REIFER si è limitata a eseguire i lavori riguardanti le facciate est, ovest e sud delle ali A, B e C, mentre STAHLBAU PICHLER si è occupata della facciata dell’ala nord, delle costruzioni sul tetto, della copertura in vetro del tetto della magistrale e della pista di atterraggio degli elicotteri.

Dati generali sulla facciata:
− Ristrutturazione e ampliamento dell’ospedale di Bolzano (facciata/tetto della nuova clinica).
− Durata totale dei lavori: 04.2013 – 01.2016
− Prestazione: sviluppo di soluzioni tecniche, progettazione esecutiva, pianificazione del montaggio, produzione propria/per conto di terzi, trasporto, montaggio, gestione del progetto, misurazione 3D della costruzione senza intonaco

Facciate:

Facciata nord:
− Costruzione continua con facciate a montanti e traversi.
− Struttura a pannelli di vetro ventilati, ad altezza interpiano e serigrafati.
− Protezione solare attraverso rulli oscuranti interni.
− Piano terra: vetrificazione con grandi elementi.
− Piano pulizia: vetrificazione ad altezza interpiano con ante a ribalta.

Facciata ovest – ali sud A+B+C
− Costruzione continua con superfici a finestre standard e luminose.
− Protezione solare: piano orizzontale scorrevole composto da struttura in tessuto.

Facciata est – ali sud A+B+C
– Costruzione continua a montanti e traverse.
– Uffici: elementi per facciata con lastre e ali di ventilazione trasparenti nell’intercapedine. Protezione solare da integrare, se necessario, da rulli oscuranti.

Magistrale:
– Tetto a due falde leggermente inclinato (pendenza 2%) costituito da una costruzione continua a montanti e traverse divisoria in acciaio con profili in alluminio.
– Rifinitura con una vetrificazione termoisolante con protezione solare nelle intercapedini, che poggia su una struttura di supporto ad ampio raggio. Le lastre di copertura in vetro sono ridotte funzionalmente nella misura necessaria.
Dati tecnici sulla facciata:
– In gran parte costruzione continua a montanti e traverse separata termicamente.
– Profili di supporto costituiti da profili in forme di alluminio estruse e profili cavi rettangolari in acciaio resistente alla corrosione.
– Riempimento: vetrificazioni e pannelli composti di alluminio coibentati.
– Nella costruzione continua a montanti e traverse, gli elementi di riempimento sono integrati con telai di fissaggio soggetti al sistema.
– Rivestimento della facciata per le pareti esterne: Facciata con rivestimento a parete costituita da uno strato isolante con una costruzione continua a montanti e traverse in alluminio non isolata, riempita con lamiera di alluminio.
– Soffitti frontali: in parte con rivestimento in pannelli sandwich in alluminio

Particolarità della facciata:
– Primo ospedale con certificazione CasaClima A.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Stahlbau Pichler srl

Stahlbau Pichler srl

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *